Cosa non fare quando si è sieropositivi

di Valentina Cervelli Commenta

Cosa non fare quando si è sieropositivi? La risposta spesso ci viene fornita dai fatti di cronaca che si susseguono ogni giorno. L’untore romano e Charlie Sheen, con le loro decisioni, ne sono un esempio. Vediamo di semplificare il tutto sottolineando quali siano i comportamenti errati da seguire.

Sesso non protetto

Il sesso sicuro dovrebbe essere alla base del normale comportamento sessuale di ogni persona. Nessun rapporto con persone che non si conoscono profondamente o con i quali non si ha la certezza dello stato di salute può prescindere dall’uso del preservativo.  Ecco quindi che continuare a fare sesso senza prendere precauzioni diventa un comportamento inaccettabile.

Non rispettare i controlli

Una volta avuta la diagnosi di  HIV, sottoporsi ai controlli prestabiliti è d’obbligo. L’Aids è ancora una malattia mortale e le possibilità della sua conclamazione salgono esponenzialmente se non ci si cura e non si tiene sotto controllo la malattia. A causa di questa patologia il sistema immunitario è compromesso. E questo è un fattore che non può essere dimenticato. Si è molto più vulnerabili a virus e batteri. Sottoporsi a visite specialistiche e seguire le istruzioni del proprio medico può consentire alle persone di vivere una vita lunga ed il più sana possibile.

Non prendere i farmaci antiretrovirali

Non prendere i farmaci antiretrovirali è una delle azioni meno sagge che una persona sieropositiva potrebbe prendere. Essi consentono di mantenere la carica virale sotto i livelli di pericolo. Addirittura di rendere il virus praticamente impercettibile nel sangue. Sono la base della sopravvivenza di qualsiasi malato: l’unico scudo al momento efficace contro l’Aids. Ecco quindi che il piano terapeutico che viene prescritto deve essere seguito alla lettera, senza provare cure “miracolose” proposte da sedicenti medici o guaritori: non si può mettere a rischio la propria vita a causa di pratiche mediche “alternative”. La ricerca è attiva nel trovare approcci sempre più funzionanti: fidatevi solo di ciò che la stessa presenta e non di falsi vaccini.

Photo Credits | file404 / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>