La rigenerazione delle cellule cardiache è possibile

di Marco Mancini 2

E’ stato a lungo ritenuto che il cuore umano, come il cervello, non sia stato in grado di far crescere nuove cellule dopo la nascita. Ma oggi gli scienziati hanno annunciato la prima prova che le nuove cellule sono riprodotte anche nel cuore per tutta la vita. Un paio di anni fa gli scienziati avevano affermato che le cellule cerebrali crescono e cambiano anche in età adulta, e così si credeva fosse anche per il cuore.

Se si taglia la pelle, essa può guarire. Se si rompono le ossa, queste possono guarire. Ma gli organi come il cuore e il cervello, si pensava, non possono generare nuove cellule. Ma ora abbiamo dimostrato che il cuore umano le può produrre.

Queste le parole di Ratan Bhardwaj dell’Università di Toronto. Della sua ricerca si legge su Science che:

Abbiamo aperto totalmente la porta per le future terapie.

Ad esempio, la ricerca potrebbe contribuire a progettare trattamenti medici per i danni provocati da attacchi di cuore, che precedentemente si credeva potessero essere irreversibili. Nel complesso, si sta cominciando a pensare che il corpo abbia maggior potenziale per la rigenerazione di quanto i medici avessero sospettato.

Il team ha utilizzato una tecnica innovativa per scoprire il potenziale di auto-guarigione cuore. Nel corso del 1950, quando gli scienziati hanno testato le bombe nucleari dal suolo, il livello di radioattività del carbonio-14 nell’atmosfera aumentava. Dopo il 1963, quando le prove si interruppero, i livelli di isotopi gradualmente diminuirono. I medici hanno usato il metodo di datazione al carbonio su persone nate prima e dopo i test nucleari, e hanno rilevato che il numero delle cellule contenute nel cuore di queste persone variava diverse volte. Nel complesso sembra che le cellule abbiano un tasso di rigenerazione dell’1% ogni 25 anni, fino ai 75 anni, quando il tasso scende allo 0,45%.

I ricercatori hanno ora indicato che il cuore ha di fatto le cellule staminali, e che queste possono essere sfruttate per trattamenti terapeutici. Questa scoperta si aggiunge alla crescente lista che prova che il corpo è molto più flessibile di quanto una volta si poteva pensare.

[Fonte: Livescience]

Commenti (2)

  1. ciao a tutti sono Federico Angeri,devo fare i complimenti per questo blog,mi occupo pure io di questo argomento vitale,la “rigenerazione cellulare”volglio aggiungere solo una cosa,il cibo da solo non fa’ a pieno il lavoro verso le cellule,ovvero dobbiamo mettrci tutti in testa per il nostro benessere che se non integriamo l’organismo,e le cellule con degli integratori,avremmo sempre dei problemi di salute,praticamente dobbiamo mettere benzina pulita nel motore per mantenerlo impeccabile,cosi come l’organismo,e per farlo esostono dei prodotti che il mondo intero dovrebbe utilizzare e non scherzo,sono
    rigeneranti delle cellule e rinforzano alla perfezione anche il sistema immunitario,perche’ contengono anche migliardi di fermenti lattici vivi,dico solo che utilizzandoli ci cambiano la vita il vero benessere prende piede sull’organismo,come si dice mens sana in corpo sano,sono prodotti che danno Energia,concetrazione,attivita’ fisica al top,rigenerano le cellule,c’e’ un prodotto che si prende la sera prima di andare a letto e al mattino ci si sveglia rigenerati ed in forma,per affrontare la giornata con slancio e voglia di fare,un’illustrazione la vi e’ ne ilsuccodelguadagno.blogspot.com./ ,ultima cosa non me ne fregava piu di tanto di ste cose sono giovane e non me ne facevo un problema serio, poi conoscendo questi prodotti mi sono innamorato di questo argomento,ora amo il mio corpo,perche’ sto veramente bene
    provare per credere in 2gg vi arrivano a casa e in 5gg gia’ state da dio…ciao a tutti Federico Angeri Verona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>