Bypass gastrico, effetti collaterali e costi

di Tippi 2

Il bypass gastrico fa parte della cosiddetta chirurgia bariatrica, ed è tra gli interventi maggiormente eseguiti per la riduzione del peso in caso in caso di obesità grave, ma anche in presenza di diabete di tipo 2, e consiste nella creazione di una sorta di tasca gastrica, senza asportare alcuna parte dell’intestino o dello stomaco, in grado di contenere solo limitate quantità di cibo, che permette di bypassare parte del percorso che effettuano gli alimenti.

L’obesità grave (con indice di massa corporea superiore a 40 kg/m2 è una patologia che in genere comporta numerose patologie come ipertensione, diabete, insufficienza respiratoria, artrosi, apnea notturna, nonché un rischio maggiore di morte. Il numero dei decessi nei pazienti con obesità grave, infatti, è 2-3 volte maggiore che nella popolazione normopeso.

La chirurgia bariatrica, di cui il bypass gastrico fa parte, è senza dubbio tra le terapie più efficaci nel controllo del peso corporeo a lungo termine nei pazienti con obesità grave. Il calo ponderale del peso, inoltre, incide positivamente anche sulle patologie associate all’obesità, con un miglioramento del benessere generale.

Cos’è il bypass gastrico e per chi è indicato

Il bypass gastrico è un intervento chirurgico di restrizione gastrica, e comporta la creazione di una tasca, che riduce il volume dello stomaco. Il cibo, in questo modo, non transita più nel primo tratto dell’intestino tenue, che viene appunto appunto by-passato chirurgicamente. Il senso di fame, di conseguenza, si riduce determinando un calo del peso ponderale.

La scelta di sottoporsi ad un intervento di bypass gastrico va valutata con attenzione, anche perché, a fronte degli innumerevoli benefici, esiste la possibilità che insorgano complicanze specifiche, in alcuni casi anche gravi, sia a breve e che a lungo termine. La FDA, infatti, ha indicato delle linee guida da seguire. L’operazione chirurgica può essere presa in considerazione in pazienti con le seguenti caratteristiche:

  • BMI (Indice di Massa Corporea)> 35 (BMI >30 se associato a patologie che trarrebbero beneficio del calo ponderale)
  • Età compresa tra 18 e 65 anni
  • Obesità stabile da almeno 5 anni.
  • Pregressi tentativi di dieta falliti negli ultimi 3 anni

Il bypass gastrico è sconsigliato in caso di insufficienza respiratoria, fegato ingrossato a sinistra, pregressi interventi chirurgici nell’addome, o addome molto corto con torace stretto.

Effetti collaterali del bypass gastrico

Tutti gli interventi chirurgici comportano dei rischi, e il bypass gastrico non fa eccezione.

  • Osteoporosi
  • Deficit vitaminico
  • Anemia
  • Deficit da calcio
  • Squilibri elettrolitici

Costi dell’operazione di bypass gastrico

Il costo dell’operazione di bypass gastrico può oscillare dagli 8 mila euro ai 10 mila euro. E’ il caso di sottolineare, ai fini della riuscita dell’intervento, che è fondamentale affidarsi esclusivamente a specialisti di comprovata esperienza.

Photo Credits|ThinkStock

Commenti (2)

  1. ciao sn sorda vorrei un aiuto a causa la mia seconda gravidanza sn diventata grassa addome molle che posso fare dieta nn scende

    1. Se è solo questione di addome grosso e molle non credo che un by pass sia l’ideale, forse un addominoplastica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>