10 falsi miti sul diabete (FOTO)

di Valentina Cervelli 0

Il diabete è una malattia cronica che è possibile tenere sotto controllo attraverso l’assunzione di farmaci ed una alimentazione controllata. Girano però attorno a lei diversi miti da sfatare. Vediamo insieme i 10 più comuni.

1) Mangiare troppo zucchero causa il diabete

Mangiare semplicemente troppo zucchero non può causare il diabete. Essa si manifesta quando qualcosa nel tuo corpo non consente più di trasformare ciò che mangi in energia. Quel che è necessario comprendere è la causa che porta l’organismo a non reagire più alla produzione di insulina chiamata a processare il glucosio nel sangue ed a trasformarlo in alimentazione per le tue cellule. In tal senso ricordiamo che in caso di diabete di tipo 1 il pancreas non produce insulina, nel diabete di tipo 2 non ne produce abbastanza o non è la stessa efficace.

2) I carboidrati fanno male ai diabetici

I carboidrati non solo pericolosi per i diabetici: essi devono fare parte di una dieta salutare. Semplicemente a causa della loro capacità di alzare i livelli di glucosio e causare glicemia alta è bene che la loro quantità sia controllata. E che provenga da alimenti scelti come pane integrale e frutta ricca di fibra.

3) Vi sono troppe regole da seguire in una dieta per diabetici

Ovviamente se si è affetti da diabete è necessario gestire adeguatamente la propria alimentazione, ma in generale le “regole” da seguire in una dieta del genere son molto semplici: scegliere alimenti dal basso carico glicemico, effettuare attività fisica adeguata e mangiare in base alle proprie esigenze energetiche. Tutto per mantenere i livelli di glicemia il più vicini possibili ai valori normali.

4) Le proteine sono meglio dei carboidrati

Non è vero che le proteine sono migliori dei carboidrati per i diabetici. Anzi, il contenuto di grassi saturi dei cibi che le contengono danneggia il cuore ed il lavoro “aggiuntivo” al quale costringono i reni non aiuta a mantenere un generale benessere dell’organismo. Anche questi nutrienti devono essere immessi nel corpo ed immagazzinati in una certa quantità, senza esagerare.

5) Si può regolare l’assunzione delle medicine per “coprire” ciò che si mangia.

Se si è insulino-dipendenti, si può imparare a dosare la quantità dello shot che ci si deve fare in concomitanza con i pasti in modo tale da adattarlo a ciò che si è mangiato. Ma ovviamente questo non significa che puoi mangiare quanto vuoi e semplicemente basarti sui medicinali per ovviare a tale comportamento e stabilizzare la glicemia. In caso di pastiglie, non si può sistemare la dose da soli ma si deve ricorrere al consulto di un medico specializzato.

6) Devi rinunciare ai tuoi cibi preferiti

Non è vero che bisogna fare tale rinuncia: si posso però apportare delle piccole modifiche nel modo in cui essi vengono preparati, nell’accostamento ad altri cibi e nelle porzioni. Senza contare che ci si può concedere i propri cibi preferiti, con l’aiuto di un dietista, all’interno del proprio piano alimentare.

7) Devi rinunciare ai dolci se hai il diabete

E’ errato pensare che vi sia il bisogno di rinunciare completamente ai dolci se si ha il diabete. Si possono assumere delle porzioni più piccole, usare dolcificanti, mangiarne uno ogni tanto come “ricompensa” e cambiare gli ingredienti con i quali si preparano rendendoli più salutari.

8) I dolcificanti sono pericolosi per i malati di diabete

Su questo punto sono differenti i punti di vista. Quel che è sicuro è che riuscendo a dolcificare di più ne viene usato di meno intaccando il numero delle calorie ingerite. I più raccomandati all’utilizzo sono la saccarina, l’aspartame, l’acesulfame ed il sucralosio.

9) Bisogna mangiare speciali pasti per diabetici

La verità? Il cibo mangiato da una persona diabetica non è salutare per lei solamente ma anche per qualsiasi altra persona sana. Seguire una dieta più controllata, con meno grassi e più fibre, può solo che far bene al corpo.

10) I cibi dietetici sono più indicati per i diabetici

Non è vero: l’essere etichettato come dietetico non fa di un alimento una scelta migliore per la persona diabetica: potrebbe infatti contenere dei nutrienti non adatti o un carico glicemico eccessivo rispetto al fabbisogno della persona.

Potrebbe interessarti: Info sul diabete

Fonte | Webmd

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>