5 semplici regole per evitare l’influenza suina

di Paola 1

Il primo caso di influenza suina, o messicana che dir si voglia, è accaduto in Italia. Per questo l’allarmismo ingiustificato si è diffuso abbastanza in fretta, e con esso anche tanti miti, come che prendere gli antivirali prima di contrarre la malattia, protegge da essa.

Siccome il vaccino in realtà non esiste ancora, nell’attesa della sua scoperta, vi diamo i primi cinque consigli essenziali sulle cose da fare per evitare di ammalarsi e, soprattutto, evitare di infettare altri. Questi consigli sono suggeriti direttamente dalla Organizzazione Mondiale della Sanità.

1. Lavarsi le mani. La cosa migliore che chiunque potrebbe fare in questo momento per evitare l’influenza suina, dicono gli esperti, è quello di lavarsi le mani. Sembra una stupida e semplice risposta a una situazione pericolosa, ma questo è il metodo migliore per prevenire la diffusione di questa malattia. Essa si diffonde tramite goccioline da tosse e starnuti, che direttamente o indirettamente arrivano sulle nostre mani. Da quel momento ogni tocco è contagioso.

2. Coprire la bocca quando si starnutisce o si fa la tosse. Le basilari regole del galateo servono anche a questo. La mano davanti alla bocca e al naso evita la dispersione di goccioline che, come dicevamo prima, facilitano la diffusione del virus. Naturalmente poi è giusto lavarsi le mani. Le maschere chirurgiche (le mascherine che vediamo in tv) sono un’opzione per mantenere naso e bocca isolati, ma sono un metodo un po’ eccessivo dalle nostre parti, mentre è lecito in Messico o negli States.

3. Stare a casa. Se siete malati, state a casa. Provare a recuperare l’energia per lavarsi le mani e guarire dall’inflenza, senza dipendere dai propri cari che potrebbero essere infettati da voi stessi.

4. Non toccarsi il volto. Se le mani sono contagiate, metterle a contatto con occhi, naso e bocca, che sono i collegamenti diretti al sangue per un virus, consentirebbe di aggirare la barriera protettiva della pelle, facilitando il contagio.

5. Evitare di ammalarsi. Può sembrare stupido, ma è una regola che non sempre tutti seguono. Per farlo le norme da seguire sono semplici: non stare a stretto contatto con persone malate, non dare baci, non toccare oggetti che hanno toccato persone malate, evitare posti affollati, a meno che non si è obbligati a farlo.

Seguendo queste semplici regole, il contagio potrebbe diventare difficilissimo, se non impossibile.

[Fonte: Livescience]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>