Influenza suina: i casi superano i 1.500 ed avviene il primo contagio non-messicano negli States

di Marco Mancini Commenta

Prima o poi doveva capitare. Come già accaduto in Germania, in cui un’infermiera è stata contagiata dall’influenza suina per aver curato un paziente malato, anche negli Stati Uniti si registra il primo caso di donna affetta dal virus A H1N1 senza essere stata nello stato del Centro America.

Intanto il numero dei casi accertati di contagio dal virus salgono fino a quota 1.516 nel mondo, con il Guatemala che diventa il ventiduesimo Paese a conoscere la nuova influenza. I morti salgono a 30, fermo restando l’unico negli States, mentre in Messico ne sono stati accertati altri 4. L’Europa continua a conoscere il contagio, con i 27 casi in Gran Bretagna, i 3 nuovi in Spagna ed uno in Germania, mentre 200 soldati britannici, inviati in Birmania, sono stati messi in isolamento per evitare il contagio. In Italia, per ora, siamo fermi ancora a 5, ma altri casi sono attesi.

[Fonte: Reuters]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>