Digestione lenta: come rimediare e stare bene

di Redazione Commenta

La digestione lenta e difficile è tipica di tutti coloro che soffrono di dispepsia, un disturbo caratterizzato dalla presenza di fastidio nell’epigastrio.

Questa condizione è spesso associata ad un senso di pienezza, come quando si è mangiato troppo, ma nella realtà si tratta di una patologia (seppur lieve e curabile). Nella pratica, non c’è nessuna differenza tra il fare un pasto leggero o uno pesante: il tempo di digestione resta comunque lungo, la pesantezza si fa insopportabile e la stanchezza diventa eccessiva.

Quindi cosa fare se si soffre di digestione lenta? Di seguito alcuni consigli utili.

Cosa fare in caso di digestione lenta

Un consiglio molto pratico qualora si soffrisse di dispepsia è quello di mangiare lentamente, masticare a lungo ogni singolo boccone ed evitare di trangugiare letteralmente il proprio pranzo o la propria cena.

Sembra un consiglio scontato, ma non lo è affatto. Troppo spesso, infatti, non dedichiamo abbastanza tempo ai nostri pasti, per fretta o per altri motivi, quindi si rischia un rallentamento generale della digestione.

Altra ragione alla quale si possono attribuire le problematiche legate alla digestione lenta è quella di alternare cibi troppo freddi e troppo caldi all’interno dello stesso pasto. Soprattutto quando si fanno pranzi o cene composti da più piatti è quindi necessario prestare attenzione a questo dettaglio, che tanto irrilevante per il nostro corpo non è.

Consigli altrettanto utili sono quelli di eliminare il mix tra fumo, alcolici e caffè, poco salutari per l’essere umano, evitare di indossare abiti troppo stretti in vita e cercare di ridurre qualsiasi fonte di stress, soprattutto vicino ai pasti. Ecco perché quando si mangia è consigliabile allontanare il cellulare, fonte di disturbo e distrazione che potrebbe compromettere il corretto consumo degli alimenti.

Rimedi naturali contro la digestione lenta

Prima di ricorrere ad una terapia farmacologica, la quale dovrà essere prescritta dal proprio medico di base, si può tentare di combattere la digestione lenta attraverso alcuni pratici rimedi naturali, previa verifica di eventuali allergie e / o intolleranze.

Tra i più conosciuti e validi troviamo sicuramente l’infuso di carciofo, i semi di finocchio ed il carbone vegetale.

Infuso a base di carciofo

Un rito serale e del dopo pasto da iniziare ad osservare in caso di dispepsia è quello di sorseggiare un infuso a base di carciofo, il quale risulta essere molto utile per favorire la digestione e sgonfiare la pancia.

Inoltre, plus del carciofo è sicuramente dato dal fatto che le foglie ed il gambo vanno ad agire positivamente sul fegato, ottenendo anche un effetto depurativo.

Semi di finocchio

Se la digestione lenta è causata da un malfunzionamento dello stomaco, possono risultare utili ed efficaci i semi di finocchio, i quali aiutano anche l’intestino riducendo la formazione di gas al suo interno.

Il carbone vegetale

Se il problema di digestione lenta vede anche altri disturbi quali aerofagia, reflusso gastroesofageo e colon irritabile può diventare utile l’utilizzo di carbone vegetale, contenuto in diversi integratori, per assorbire i gas ingeriti tramite alimenti.

Ad ogni modo, per il carbone vegetale e per gli altri rimedi naturali che ti abbiamo segnalato, è sempre meglio chiedere il parere del proprio medico di base per evitare spiacevoli interazioni, allergie od intolleranze.

Combattere la digestione lenta è possibile, basta sapere da che parte cominciare per dire stop alla pesantezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>