Ricette farmaci: obbligatorio indicare principio attivo

di Valentina Cervelli 0

E’ entrata in vigore ieri, 15 agosto, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, una delle norme che più ha fatto gridare allo scandalo le case farmaceutiche italiane: quella che prevede sulla nuova ricetta del Servizio Sanitario Nazionale l’indicazione del principio attivo al posto del nome commerciale del farmaco. La “sostanza” prende letteralmente il posto della forma con la quale viene espressa.

Sulla ricetta “rossa” deve quindi apparire adesso il nome del principio attivo contenuto nel medicinale che possiede le proprietà terapeutiche. Basta che appaia questo per rendere valida la ricetta affinché il farmacista o un suo collaboratore possano consegnare al cliente il farmaco dal prezzo più basso che contiene quella particolare sostanza. Si deve sottolineare, ad ogni modo, che il medico curante, secondo ciò che la nuova normativa sancisce, può aggiungere alla ricetta oltre il principio attivo anche il nome commerciale del farmaco in caso di necessità di un acquisto specifico, apponendo la scritta “non sostituibile” e spiegando perché lo stesso non è tale con una motivazione scritta sebbene molto sintetica. In tal caso il farmacista dovrà basarsi sul nome commerciale della ricetta per servire il paziente.

Quelle entrate in vigore nella giornata di ieri, ha sottolineato il ministro della Salute Renato Balduzzi in una nota esplicativa dedicata, non riguardano le “terapie croniche già in corso”. Una decisione presa per evitare i rari ma possibili “inconvenienti” palesabili dal passaggio da un farmaco all’altro sebbene di composizione uguale. Il paziente inoltre, se vuole, può richiedere direttamente al farmacista un medicinale equivalente o di marca con lo stesso principio pagando la differenza di costo a proprie spese.

La novità di sicuro porterà ancora con sé qualche strascico polemico. In particolare, sono in molti nel settore a chiedersi se vi sia stata in merito un’adeguata informazione nei confronti del malato. Ciò non toglie che la norma appena approvata modificherà e non poco, quelle che sono sempre state le dinamiche casa farmaceutica-medico.

Ministero della Salute

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>