Salute: in Germania i rimedi più usati sono quelli “della nonna”

di Piera Commenta

“Paese che vai, usanza che trovi”: verrebbe da recitare questo detto per commentare un’interessante inchiesta condotta in Germania da Geo, periodico mensile della Mondadori tedesca diretto da Marco Casareto, sull’utilizzo e la diffusione della medicina naturale. Il panorama tedesco è sempre stato all’avanguardia per quanto riguarda questo tipo di approccio alla salute e tra la popolazione sono davvero in tanti a preferire i rimedi naturali ai  farmaci tradizionali.

L’aspetto interessante, però, evidenziato da Geo è che questi rimedi casalinghi sarebbero praticati frequentemente anche in strutture pubbliche e private, cliniche ed ospedali. Non è raro, quindi, assistere a terapie che vengono somministrate sotto forma di impacchi di erbe ed alimenti, anche per curare alcune patologie importanti.

Il primo esempio citato nell’inchiesta si riferisce all’ Ospedale di Herdecke, vicino Dotrmun, basato su un orientamento antroposofico che considera anche gli aspetti psichici e spirituali della persona, dove i pazienti in età pediatrica affetti da polmonite vengono curati con impacchi di senape e quark, un formaggio tipico simile al nostro yogurt e praticano inalazioni su vapori di timo, camomilla ed altre erbe. Alfred Langler, primario della struttura, sostiene che si tratta di un metodo utilizzato ormai da anni e che ha mostrato una straordinaria efficacia e che potrebbe sostituire gli antibiotici.

Michael Teut della Charitè di Berlino, conferma la tesi del collega e spiega che “Molti rimedi naturali, se applicati, permetterebbero al sistema sanitario di molti paesi di risparmiare sui costi”. Qui, infatti, sono invece assai frequenti le terapie con semi di psillio e camomilla per calmare l’intestino irritato e addirittura insieme a salice e cavolo vengono impiegate anche le sanguisughe per curare le malattie delle articolazioni.

Un ritorno al passato, insomma, a quando si utilizzavano spesso i rimedi della nonna: nell’inchiesta, poi, vengono anche suggeriti quelli più affidabili tra cui il brodo di pollo per combattere il raffreddore, il  fieno caldo per alleviare i dolori, ed i profumati chiodi di garofano contro il mal di denti.

[Fonte: Lifegate.it ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>