L’Oscar 2008 della scienza va alla riprogrammazione delle cellule adulte

di Marco Mancini 0

Dal prossimo anno per i malati di Alzheimer, Parkinson e tutte le altre condizioni degenerative, ci saranno speranze di guarigione. Lo assicurano alcuni scienziati americani premiati quest’anno con il breakthrough of the year, il premio che ogni anno l’autorevole rivista Science assegna alle migliori scoperte scientifiche degli ultimi 365 giorni.

La ricerca consiste nel riprogrammare le cellule adulte, facendole ritornare “bambine”, senza intaccarne le potenzialità. Le linee cellulari regrediscono in staminali, al fine di combattere le malattie ancora oggi non sconfitte, ed in larga parte non comprese, che prevedono un deterioramento delle cellule, non solo del cervello. Il vantaggio principale è, in questo periodo in cui la bioetica è al centro dell’attenzione, che non ci sono questioni morali da sollevare, in quanto non viene intaccato l’embrione, ma si tratta di una semplice “riprogrammazione”, come in un computer, delle cellule del paziente malato. I primi esperimenti sono già partiti e i risultati sono incoraggianti.

Ma negli “Oscar” della scienza non c’è solo questa importantissima scoperta. Infatti Science ha stilato una classifica delle 10 scoperte migliori del 2008. Andiamo a vedere le altre 9 posizioni:

2) Exoplanets: un metodo utilizzato dagli astronomi per osservare gli altri pianeti in orbita attorno alle stelle utilizzando particolari tecniche di telescopio combinate con la loro illuminazione;

3) Ampliamento dei geni del cancro: individuati nuovi geni di cancro mortale su cui ora è possibile lavorare;

4) Scoperta di nuovi materiali misteriosi: alcuni superconduttori, portati ad alte temperature, producono elettricità senza resistenza;

5) Individuato un nuovo metodo per osservare il lavoro delle proteine: serve per capire come si legano ai loro obiettivi e contribuiscono a creare nuove proprietà del tessuto;

6) Individuato il modo per immagazzinare le energie rinnovabili: un catalizzatore formato da cobalto e fosforo è in grado di dividere l’idrogeno dall’acqua che produce elettricità, ed è anche in grado di immagazzinare più facilmente l’energia eolica e solare;

7) Il video dell’embrione: alcuni ricercatori hanno girato un video per individuare i movimenti delle 16 mila cellule che compongono un embrione in via di sviluppo;

8 ) Nuovi approcci per curare l’obesità: e cioè una conversione del grasso “cattivo” in calore per riscaldare il corpo o in muscoli:

9) Calcolo del peso del mondo: invenzione di un modello fisico che descrive la maggior parte delle interazioni che avvengono nell’Universo in grado di prevedere con precisione la quantità di protoni e neutroni che compongono la massa;

10) Nuovo metodo di sequenzionamento del genoma, più veloce e meno costoso, possibile grazie alle nuove tecnologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>