Carcinoma lobulare infiltrante G3 seno, quale prognosi?

di Cinzia Iannaccio 1

Richiesta di Consulto Medico
Paziente operata nel 2012 di carcinoma lobulare infiltrante G3 pt1b multifocale non invasione vascolare, pleomorfo grado istologico III, ER 66%, PGR 100%, P185/Her 2 new 1 + negativo, Ki 67%: 20%, linfonodo sentinella negativo, non evidenzia di metastasi, CKAE1/AE3 negativa, ad agosto 2012 inizio chemio tipo TC 4 cicli, radioterapia, 3 anni tamoxifene, interrotto per polipo iperplastico all’endometrio, attualmente exemestane, dolori alle ossa, stanchezza. Le recidive dopo quanto tempo possono presentarsi nel mio caso di tumore lobulare? Essendo un G3 come può essere la prognosi?

tumore lobulare g3 seno prognosi

 

Specializzazione Oncologia
Tipo di Problema cancro al seno carcinoma lobulare infiltrante G3, prognosi e rischio recidiva

Risponde il dott. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti www.ipertermiaitalia.it

 

Gentile Signora,

il rischio di recidiva per i fattori biologici descritti della neoplasia non è elevato. Il grading (G3) da solo conta poco rispetto ad esempio al non coinvolgimento linfonodale, alla non invasione vascolare, alla dimensione della neoplasia, allo stato negativo di her2. Peraltro la terapia impostata è stata assolutamente idonea. Il tempo trascorso dall’intervento e dai trattamenti gioca inoltre a favore. Un grande in bocca al lupo per tutto. Dott. Carlo Pastore, oncologo.

 

 

 

 

Leggi anche:

Carcinoma seno, quale terapia? Oncologo risponde

Carcinoma seno, prognosi e terapie, oncologo risponde

 

 

 

Per altri vostri quesiti compilate il form ed inviate la vostra richiesta: “Chiedi all’esperto: Consulti Online su Medicinalive”

Si ricorda che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

Photo Credits | Syda Productions / Shutterstock.com