Carcinoma prostatico con metastasi e PSA in aumento nonostante terapia

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico su carcinoma prostatico e PSA in aumento nonostante la terapia
Buonasera dott. le scrivo dal Molise, mio padre di 84 anni ha un carcinoma prostatico con metastasi ossee. E’ ormonoresistente, dai primi di settembre assume il farmaco zytiga (abiraterone) in piu’ assume bicalutamide 50 mg ed enantone ogni tre mesi. Il psa ha iniziato a salire: ad agosto 14 , settembre 24, poi ha iniziato ad assumere zytiga e il psa ad ottobre è arrivato ad 83. Secondo lei questi valori sono dovuti alla progressione della malattia o all’effetto flare dovuto all’assunzione del nuovo farmaco? Cosa mi consiglia di fare? . La ringrazio anticipatamente, cordiali saluti.

 

Specializzazione: Oncologia
Tipo di Problema ca prostatico con metastasi ossee e psa in aumento nonostante terapia

 

Risponde il Prof. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti www.ipertermiaitalia.it

 

 

Gentile Sig., se il PSA è in progressione ulteriore a mio avviso è indicato eseguire dei nuovi controlli in diagnostica per immagini per verificare in modo più accurato andamento di malattia. Se non è mai stato eseguito si potrebbe dosare nel sangue il valore della cromogranina A. Se risultasse elevato (lontano dalla assunzione di gastroprotettori inibitori di pompa protonica che ne alterano il risultato) si potrebbe aggiungere in terapia octreotide (o l’analogo lanreotide) con potenziale miglior controllo di malattia. Inoltre valuterei delle applicazioni di ipertermia capacitiva profonda oncologica a RF in qualità di coadiuvante sinergico. Cari saluti Prof. Carlo Pastore, oncologo.

 

 

 

Leggi anche:

 

 

 

Se avete altre domande da porre ai nostri specialisti visitate la pagina specifica “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive”.

Vi ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>