Chemioterapia, cuffia refrigerata per non perdere i capelli

di Valentina Cervelli Commenta

 

Una cuffia refrigerata per combattere la caduta dei capelli causata dalla chemioterapia. Un modo per far sentire ai pazienti che contano nella loro interezza e per aiutarli a combattere anche le conseguenze più comuni dei tumori.

E’ uno strumento nuovo, da circa due anni utilizzato in sperimentazione su 88 donne affette da cancro e sottoposte a chemioterapia pressi l’ospedale Ramazzini di Carpi in provincia di Modena. E’ una struttura all’avanguardia in Italia ed il primo centro del nostro paese per il numero dei malati impegnati nella ricerca, i cui risultati hanno mostrato avere una percentuale di successo tra il 55% ed il 62%. Numeri importanti (la media italiana è la più alta tra quelle europee, N.d.R.) se si pensa quanto sia importante, specialmente per le donne, riuscire a mantenere almeno fisicamente una parvenza di normalità nei confronti di un male che spesso porta loro via anche la capacità di procreare.

Quello dei capelli può sembrare un stupido vezzo rispetto alla malattia: in realtà consente alle donne di riuscire a tutelare in parte la propria salute psicologica non perdendo la propria identità a causa della chemioterapia. La cuffia refrigerante, conosciuta sotto il nome di Paxman porta il cuoio capelluto ad una temperatura di -4°C che consente di evitare la caduta di capelli. Questo particolare strumento è presente solo in altri due ospedali: quello di Avellino e quello di Parma. Ed è stato utilizzato principalmente sulle donne affette da tumore al seno.

La chemioterapia porta ad una atrofia parziale o totale della radice del bulbo pilifero. La cuffia portando la temperatura del cuoio capelluto a meno quattro gradi, produce una sensibile riduzione del flusso di sangue ai follicoli piliferi e li preserva dalla distruzione. Come anticipato non è un problema di estetica quanto psicologico per le donne che vengono colpite da tumore. Esistono molti metodi per “nascondere” una perdita di capelli per i malati oncologici, ma quasi nessuno strumento per evitare che ciò accada sentendosi diversi dal resto della popolazione. La cuffia refrigerata porta normalità nella vita delle donne sotto chemioterapia, aiutandole ad affrontare e vincere la malattia.

Photo Credits | JPC-PROD / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>