Festa della mamma: dona un’azalea dell’Airc per aiutare la ricerca sul cancro

di Cinzia Iannaccio Commenta

 E’ la Festa della Mamma, domani 8 Maggio. Ad una donna, mamma, si è soliti regalare fiori. E allora perché non cogliere l’occasione per regalare le Azalee dell’AIRC ? In oltre 3.500 tra le maggiori piazze italiane i 25.000 volontari dell’Associazione Italiana Ricerca sul Cancro distribuiranno più di 700.000 “Azalee per la ricerca”. Con il contributo di 15 euro si diventa soci e si finanzia la ricerca scientifica in campo oncologico: in cambio una splendida pianta di azalee da regalare alla propria mamma ed il pocket di “Fondamentale” (la rivista dell’Airc) dal titolo emblematico: Tu e la ricerca unite contro il cancro. Tutto quello che puoi fare per prevenire la malattia. Ma cosa fare quali i consigli?

Il cancro si può curare e con un serio impegno quotidiano si può già anche pensare di sconfiggerlo definitivamente, almeno in alcune sue forme. Questo grazie agli studi scientifici che stanno scovando nuove metodiche utili per terapie sempre più mirate e personalizzate, stanno svelando i complessi meccanismi che attivano la nascita delle cellule neoplastiche e si stanno facendo passi da gigante in campo diagnostico. Pensiamo agli screening ad esempio: a quanto il pap-test agisca per combattere il tumore dell’utero o la mammografia quello al seno. Dunque, per tutti questi motivi è importanze aiutare, supportare l’Airc nei suoi progetti scientifici.  Ma molto possiamo fare anche nel nostro piccolo vissuto personale: sottoporci con regolarità a questi semplici controlli; salvaguardare l’ambiente che ci circonda affinché non si avveleni e ci restituisca aria e cibi tossici; smettere di fumare, il fumo è uno dei peggiori nemici della salute.

Un aspetto particolare riguarda l’alimentazione. Ormai è un dato certo: ha un ruolo determinante nella longevità e nella prevenzione del tumore, c’è un legame molto stretto sulle quantità e qualità di ciò che mangiamo e la genetica del cancro. Occorre diminuire le calorie, l‘alcool, la carne rossa, il consumo eccessivo di sale e le bibite zuccherate. Di contro puntare a cibi di origine vegetale, come frutta e verdura, cereali e legumi non potrà che fare bene. Del resto sono i consigli che aiutano anche ad invecchiare in salute, a mantenere una pelle più elastica, a rimanere sani, dentro e fuori. Per una mamma, una donna, tutto ciò è importante. Ma anche per tutti voi.  Tra le testimonial dell’Airc anche Emma Marrone che ha avuto un tumore all’utero nonostante la giovane età. Domani donate un'”Azalea per la Ricerca”.

Articoli correlati

[Fonte: Airc]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>