Markers tumorali alti, è il caso di preoccuparsi?

di Cinzia Iannaccio 0

Richiesta di Consulto Medico
Gent.mo Dr. buongiorno, operata per secondo tumore al seno, seconda quadrantectomia, a settembre 2010 dopo 16 anni dal primo evento; eseguita brachiterapia e chemioterapia per un anno  domiciliare terminata nel 2011. Effettuo controlli annuali. Ho eseguito mammografia, eco al seno ed eco addome superiore: tutti negativi. Oggi ho ritirato esami del sangue con markers tumorali  ed alcuni valori sono alti rispetto al range. Scrivo se può darmi un parere e se è il caso di preoccuparsi. Ora lo sono molto. CA125 VALORE RILEVATO 49 (VALORE DI RIFERIMENTO <35) CA15.3 VALORE RILEVATO 30 (VALORE DI RIFERIMENTO <26) CEA VALORE RILEVATO 1.2 (VALORE DI RIFERIMENTO NON FUMATORI <3.4 FUMATORI 4.3). Cordiali saluti.

Specializzazione Oncologia
Tipo di Problema alcuni markers tumorali alti, valori elevati

 

 

Risponde il dott. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti www.ipertermiaitalia.it

 

Gentile Signora,

i valori non sono molto alterati. Peraltro i markers tumorali non hanno una sensibilità ed una specificità del 100%. Quindi direi tranquillità. Certamente, comunque, occorre riferirsi all’oncologo curante che conosce tutti i dati anamnestici e può programmare opportuni controlli periodici di follow-up.

Cari saluti

Dott. Carlo Pastore, oncologo – www.ipertermiaitalia.it

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Carlo Pastore

 

 

 

Per altri consulti visita la nostra pagina specifica: “Chiedi all’esperto – Consulti online su Medicinalive”

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>