Tumore, 5 regole per affrontarlo

di Sveva Commenta

Ogni caso è a sé in medicina, ma quando si è colpiti da tumore ci sono delle regole indispensabili da seguire per affrontare meglio la situazione. Se ne è parlato nell’incontro “Alimentazione ed effetti collaterali nelle pazienti affette da tumore“, aperto ai cittadini e ospitato presso l’Istituto Tumori Regina Elena, nell’ambito della Settimana dedicata alla Salute della Donna.

Nodulo al seno ed indagini diagnostiche contrastanti
Esercizio fisico, niente fumo, più comunicazione col medico, supporto psicologico e migliorare l’alimentazione attraverso l’aiuto di un specialista consigliato dal proprio oncologo: sono queste le cose che proprio nin possono mancare quando ci si trova costretti ad affrontare un tumore. Massimo Bonucci, presidente dell’Associazione Ricerca Terapie Oncologiche Integrate (Artoi), spiega:

L’esercizio fisico migliora la circolazione del sangue e l’ossigenazione, e questo ha un effetto antinfiammatorio a livello cellulare. L’infiammazione infatti è uno stimolo alla proliferazione delle cellule neoplastiche. Meno ce n’è e più i linfociti T riescono a individuare e colpire le cellule tumorali

Quanto al supporto psicologico, l’esperto aggiunge:

Il paziente depresso ha minore attività di linfociti, che difendono l’organismo dai patogeni esterni. Nel paziente stressato c’è maggior rilascio di cortisolo, ormone che provoca calo di difese immunitarie. Ancora, quello che mangiamo modifica i batteri della nostra flora intestinale e questi organismi a loro volta hanno una funzione nell’essere pro o anti cancerogenici. Ma non basta un nutrizionista generico. L’oncologo deve indirizzare il paziente verso uno specialista o una struttura di riferimento

Ti potrebbe interessare anche:

Storie di donne con tumore al seno metastatico: la vita cambia ma va avanti

Aspirina abbassa rischio di tumore gastrico

Photo | Thinkstock