Tumore del rene, registrati oltre 5 mila casi in Italia nel 2010

di Paola 2

Il tumore del rene ha fatto registrare migliaia di casi in Italia lo scorso anno. Esattamente, nel 2010, si sono contate 5.568 nuove diagnosi per questo tipo di cancro. Un maggiore numero di casi è stato rilevato nel Nord Italia. In generale le stime per la popolazione italiana parlano di 16,2 uomini colpiti su 100 mila e 6,8 donne su 100 mila. Il tasso di mortalità equivale a 4,7 per 100 mila uomini ed 1,6 ogni 100 mila donne.

Per prendere provvedimenti e fare luce su quello che è, a detta degli esperti, un allarmante aumento dell’incidenza del tumore del rene, ha preso il via in questi giorni una sorta di maratona scientifica, una cinque giorni di lavori e ricerche a cura della SIUrO, la Società Italiana di Urologia Oncologica.

Malgrado meno dibattuto di altre malattie uro-oncologiche, il tumore del rene richiede infatti uno sforzo maggiore da parte degli specialisti per ridurne la mortalità. Riuniti in questo comune sforzo, dal 28 aprile scorso e fino a domani, 1 maggio, ci sono gli esperti del settore, in quello che è il tredicesimo Corso di Urologia Oncologica Focus on Renal Cancer. Corso che si tiene nella sede della Fondazione e Centro per la Cultura Scientifica Ettore Majorana, ad Erice, in Sicilia, centro che è sotto la direzione di Antonino Zichichi.

Si tratterà di nuove prospettive di cura, dei progressi già realizzati con le attuali terapie e dell’incremento dei casi registrati. Fortunamente, come spiega Gigliola Sica, presidente del comitato scientifico della SIUrO, l’incidenza delle forme avanzate della malattia, negli ultimi anni, è diminuita sensibilmente, un calo dovuto

presumibilmente anche ad una più efficace diagnosi precoce: sono sempre più frequenti, infatti, le forme iniziali, di piccolo volume, e quindi più facilmente curabili, scoperte incidentalmente in genere in occasione di ecografie addominali eseguite per cause diverse. Contestualmente, la mortalità è in riduzione grazie ai numerosi progressi clinici.

Più casi registrati, dunque, ma presi tempestivamente e pertanto più facilmente curabili.

Articoli correlati:

Ultrasuoni contro cancro ai reni

Obesità e cancro ai reni

Latte e cancro ai reni? Non ci sarebbe un legame

[Fonte: Agi Salute]