Tumore al seno, miss venezuela racconta come lo ha sconfitto: la foto shock

di Valentina Cervelli 1

Il tumore al seno è una delle patologie cancerose più invalidanti in una donna. Non si tratta solo della malattia di per se stessa, già grave, ma anche di tutte le conseguenze che la stessa può portare al normale svolgimento della quotidianità.

Talvolta questi “incidenti” capitano anche alle Miss, donne che sulla loro bellezza costruiscono la propria fortuna. Una di loro, Miss Venezuela del 2000, ha combattuto il cancro al seno ed ha deciso di condividere con il resto del mondo attraverso un libro e delle foto scioccanti la sua storia.

Ed è un bene che lo faccia, perché questo potrà dare spinta a tutte le malate di tumore al seno a combattere. Di Eva Ekvall, incoronata 11 anni fa come donna più bella dello Stato sudamericano e nota conduttrice del luogo, non rimane quasi nulla della donna bella e formosa che tutti ricordano come una corona sulla testa.

La chemioterapia le ha fatto cadere i capelli color del miele, ed anche sorridere ormai rappresenta una fatica. Sul suo viso si affacciano spesso smorfie di sofferenza ma non ha paura, nonostante il gonfiore e il disagio, di mostrare le immagini di quella che è stata la sua battaglia più grande e più difficile: quella della sopravvivenza contro il cancro al seno.

Il tumore le era stato diagnosticato nel febbraio del 2010. Ci sono voluti otto mesi di terapia per poter raggiungere un discreto stato di salute.

La giovane, appena 29 anni, ha raccontato la sua sofferenza nel libro “Fuera de Foco”, che in meno di due mesi è diventato un best-seller in Venezuela ed ha attirato l’attenzione dei giornali. Un volume caratterizzato nonostante tutto, da un certo umorismo e basato sull’apporto psicologico dato da amici e parenti. Come spiega la stessa Miss, la sua unica paura era quella che non facesse in tempo a finire il libro a  causa del sopraggiungere della sua morte:

Quando mi sono ammalata ero arrabbiata, avrei dovuto sapere. Mia zia ha avuto un cancro al seno due volte e mia nonna è morta di cancro al seno. Una mastectomia non è esattamente quello che avevo progettato per la mia vita, non è quello che volevo accadesse. Ma sono stata abbastanza fortunata rispetto ad altri.

Una condizione di ereditarietà familiare spesso diffusa riguardante questa patologia. Non solo, l’ex modella lamenta anche una certa mancanza di informazione.

C’è un enorme tabù intorno cancro al seno. Ma in questo paese le persone si rifanno le tette ogni giorno, quindi non capisco come il cancro al seno possa essere un problema.

Eva non si è mai arresa, nonostante la chemioterapia, ha continuato a lavorare indossando una parrucca e truccandosi molto per non far vedere ai telespettatori il dramma che stava passando. La malattia può tornare da un momento all’altro, questo Eva lo sa, ma sta facendo di tutto per continuare a combatterla e non perdere la speranza.

Articoli Correlati:

Tumore al seno, opuscoli con consigli

Tumore, la storia di Kylie Minogue

Fonte: Tgcom

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>