6 ore di sonno bastano per stare bene?

di Valentina Cervelli Commenta

6 ore di sonno bastano per stare bene? Sembrerebbe di sì, stando ai risultati di una ricerca recentemente condotta dagli scienziati dell’Università di Los Angeles. Forse non vi è bisogno delle 8 ore sempre proposte. Un punto di vista che potrebbe portare a rivalutare anche l’approccio ai disturbi del sonno così come li conosciamo.

La vita frenetica che conduciamo e l’utilizzo di dispositivi che utilizzano luce artificiale portano spesso e volentieri, anche se non ce ne accorgiamo, a creare alterazioni del nostro ciclo sonno-veglia che unito ad una naturale tendenza al “fare tardi” può scatenare casi di insonnia talvolta difficili da curare. Per indicare che con molta probabilità il nostro organismo può funzionare anche con 5-6 ore di sonno,  Jerome Siegel ha portato come esempio il “paleo-sonno” (ovvero quanto i nostri antenati dormivano) comparandolo con il nostro. Per motivazioni ovviamente differenti essi si assomigliano.  Le persone che vivevano nel paleolitico infatti, non seguivano propriamente la luce del sole per andare a dormire. Tenendo il fuoco acceso, non di rado anche loro utilizzavano appieno diverse ore della notte per la loro attività.

Per confermare la sua ipotesi, la squadra di scienziati californiana ha preso in esame la vita di tre tribù tradizionali di cacciatori-raccoglitori: gli Hadza in Tanzania, i San della Namibia, gli Tsimane in Bolivia, osservandoli da vicino nel loro luogo di residenza. Tutte queste popolazioni vivono come vivevano i nostri antenati, non hanno illuminazione artificiale sulla quale contare né amenità moderne. Ma allo stesso modo non vanno a dormire presto. Quel che differisce, senza dubbio è la qualità del sonno, decisamente superiore alla nostra nonostante sia composta di a malapena 5-6 ore.

Le tribù, fanno notare i ricercatori nello studio pubblicato sulla rivista di settore Current Biology, sono storicamente, geneticamente e geograficamente diverse tra loro. Ma hanno in comune lo schema del sonno che raggiunge al suo picco massimo le 7 ore. Eppure ne escono riposati e privi di problemi. Forse è lo stile di vita a fare la differenza. Bisognerebbe partire da questo per comprendere come curare i problemi di insonnia, che ne dite?

Photo Credits | baranq / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>