Camminare mezz’ora a piedi, aiuta a prevenire il cancro

di Tippi 1

Una semplice passeggiata potrebbe evitare migliaia di morti per cancro ogni anno. A sostenerlo, è il team di scienziati del World Cancer Research Fund. Secondo gli studiosi, infatti, dedicare anche solo mezz’ora al giorno per fare un po’ di movimento è un’abitudine estremamente salutare, senza contare che l’attività fisica ha un impatto positivo anche sull’incidenza delle malattie cardiovascolari.

Molti sottovalutano il potere di una semplice camminata, tanto più che negli ultimi 15 anni, il numero delle persone che utilizzano i piedi per spostarsi è calato drasticamente. Oggi, la tendenza ad usare l’auto anche quando non serve, è estremamente diffusa. Come dimostrano i dati raccolti dagli studiosi, infatti, il 64% di tutti gli spostamenti è fatto con la macchina. Di questi, poi, il 20% per spostarsi soltanto di 1 chilometro o meno.

Come spiega la dottoressa Rachel Thompson al “Daily Express”:

Fare regolarmente attività fisica ha un effetto significativo sul rischio di cancro, per cui è davvero importante che le persone lo facciano almeno 30 minuti al giorno, e che scelgano di farlo. Come per altri tipi di attività, camminare può ridurre il grasso corporeo, rafforzare il sistema immunitario e aiuta movimentare il cibo attraverso l’intestino più velocemente. Questi, prosegue la scienziata, sono tutti fattori che giocano un ruolo nel ridurre il rischio di cancro. Stimiamo che di più di 10 mila casi di cancro al seno e all’intestino potrebbero essere evitati in 1 anno dalle persone che fanno un po’ più di attività.

La dottoressa, in effetti, non si sbaglia quando afferma che basta davvero poco per stare meglio, come una semplice camminata a piedi. Quest’attività, per quanto sottovalutata, aumenta la capacità dei muscoli di prendere ossigeno dal sangue e aiuta a combattere persino lo stress.

Articoli correlati

Camminare velocemente stimola la memoria negli anziani
Fitwalking, i benefici del camminare
Camminare 2-3 ore a settimana riduce il rischio di ictus nelle donne

Commenti (1)

  1. Gli Istituti Scientifici di Ricerca giustamente suggeriscono che, l’Attività Fisica Aerobica del camminare è protettiva per la nostra Salute, ma, una domanda è importante: qual’è l’esatto meccanismo di azione terapeutica dell’Attività Fisica ?
    I Ricercatori e i Medici non conoscono il meccanismo protettivo dell’Attività Fisica, io però avendo svolto una ricerca da autodidatta, cioè, studiando personalmente, ho capito che, quando si pratica il regolare, quotidiano Esercizio Fisico otteniamo due molto importanti Benefici Organici che sono: aumentano gli Atti Respiratori, aumentando anche la Gittata Cardiaca, beneficiando in questo modo dell’importantissimo aumento della pO2 Arteriosa la quale indica maggiori livelli del FONDAMENTALE OSSIGENO DISCIOLTO PARAMAGNETICO NEL SANGUE.
    Il PARAMAGNETISMO dell’Ossigeno Disciolto nel sangue è una realtà Organica che riguarda la Medicina e la Fisica, della quale i Ricercatori e i Medici non ne sono consapevoli, la Scienza Medica ancora non sa che, l’Ossigeno Paramgnetico è INDISPENSABILE per ELETTRIFICARE tutto il sangue, consentendo di Generarsi ai Potenziali Elettrici di Membrana tramite la Funzionalità Elettrolitica, producendo l’Attività Bioelettrica per le Cellule del Cervello, del Cuore, dei Muscoli, irradiando l’Energia Bioelettrica per tutte le altre Cellule del Corpo.
    Possiamo così capire che, quando non pratichiamo una sufficiente Attività Fisica Aerobica diminuisce la pO2 arteriosa riscontrabile tramite Emogasanalisi, indicando che è diminuito nel sangue il fondamentale Ossigeno Disciolto Paramagnetico, la diminuzione del quale ci causa la RIDUZIONE dell’Attività Bioelettrica delle Cellule del Cervello, del Cuore, dei Muscoli, provocandoci conseguentemente le malattie Neurodegenerative, Oncologiche, Cardiovascolari.
    Praticando invece l’Attività Fisica Aerobica COSTANTE aumenta l’Ossigeno Disciolto Paramagnetico (aumento di pO2) nel sangue, grazie all’aumento del quale si verifica una MAGGIORE Attività Bioelettrica Cerebrale e Organica, per merito della quale otteniamo la NeuroProtettività e la Rigenerazione Cellulare che ci immunizza dalle malattie sopraindicate permettendoci di Vivere più a lungo in Buona Salute Mentale e Fisica.
    Saluti
    Pino Fronzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>