Cancro: dimostrata l’esistenza delle cellule staminali tumorali

di Cinzia Iannaccio 2

 Il cancro si può sconfiggere: un nuovo passo avanti della ricerca scientifica è stato appena pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature. Un’ equipe di ricercatori italiani ha confermato in laboratorio l’esistenza di cellule staminali tumorali. La questione era in discussione da tempo, ma ora grazie ad uno studio interdisciplinare che ha coinvolto diverse strutture sanitarie, non ci sono più dubbi.

La scoperta è stata fatta a partire dall’analisi dei tessuti tumorali di circa 40 pazienti affetti da glioblastoma. Si tratta di un tumore al cervello tra i più aggressivi, per la rapidità del suo sviluppo e per questo, uno dei più pericolosi.

“L’angiogenesi, cioè la capacità di stimolare la formazione di nuovi vasi sanguigni è una caratteristica tipica dei tumori maligni ed è un elemento essenziale per la crescita del glioblastoma multiforme, purtroppo il più frequente e difficilmente curabile tra i tumori cerebrali. Con la nostra ricerca abbiamo provato che le cellule staminali di questo tumore sono in grado di costruire una rete di vasi sanguigni nuovi, in grado di alimentare e far crescere con grande velocità la massa tumorale: una informazione importante per comprendere lo sviluppo di questo e probabilmente di altri tumori”.

A parlare è il Prof. Giulio Maira, ordinario di Neurochirurgia presso l’Università Cattolica-Policlinico Gemelli di Roma e uno degli autori dello studio che ha coinvolto oltre all’università capitolina, anche l’Istituto Superiore di Sanità, la Fondazione IRCCS Carlo Besta di Milano e l’Università di Palermo. Tutto questo apre le speranze per nuove possibilità terapeutiche, ne è convinto anche Enrico Garaci Presidente dell’Iss che ha spiegato:

“Allo studio delle alterazioni delle cellule staminali lavoriamo da anni. Questa ricerca stabilisce un punto fermo, un cardine importante da cui ripartire per ripensare le strategie terapeutiche future della lotta contro il cancro”.

La ricerca, durata ben tre anni, è stata finanziata dall’Airc, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, quindi è un pò anche un successo di tutti noi, che da anni usiamo donare anche piccole cifre a questa associazione, specie a Natale. Ecco un altro modo per donare salute!

[Fonte: ISS]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>