Jet lag, respirare meno ossigeno un rimedio?

di Valentina Cervelli Commenta

Respirare una percentuale meno alta di ossigeno può essere un rimedio efficace contro il jet lag? E’ quello che si sono premurati di verificare gli scienziati del Weizmann Institute of Science di Israele e dell’Università di Bristol in Inghilterra.

Per ora si tratta di uno studio su modello animale che potrebbe in futuro giungere ad un’applicazione pratica in virtù di quello che già avviene negli aerei ad alta quota: ovvero la diffusione di aria con percentuali di ossigeno leggermente più basse di quelle che si respirano normalmente sulla terra. Quando si viaggia in aereo infatti la stessa è di circa il 16% rispetto al normale 21% che si respira al suolo.

La sperimentazione eseguita dai ricercatori è servita proprio a verificare le reazioni di un mammifero alla presenza di condizioni differenti: per le prove più estreme (circa 8%) si è ovviamente agito in vitro per capire quanto e come rimodulare l’ossigeno per far far ripartire il ritmo circadiano delle cellule in modo corretto.  Esistono alcuni modelli di airbus nei quali è possibile modificare in aria la percentuale dell’elemento nella cabina per aiutare i passeggeri a combattere quello che viene comunemente definito “mal d’aria“. Il problema di questo tipo di interventi? Sebbene vi sia un momentaneo miglioramento nella condizioni delle persone, le stesse poi una volta a terra sperimenteranno maggiori difficoltà per combattere il jet lag e tutti i disturbi che gli stessi comporta.

 

Nel corso dello studio gli scienziati sono stati in grado di mostrare come i topi portati a respirare una percentuale di ossigeno pari al 14%, simulando gli effetti di un viaggio intercontinentale, abbiano potuto contare su un migliore adattamento del proprio ritmo circadiano portando al minimo gli effetti del jet lag.

Proprio mentre l’industria aviaria sta eseguendo prove ed investendo fondi per portare i livelli di ossigeno nelle cabine degli aerei al 21%. Pensando ai benefici contro il jet lag presentati da questo studio israelo-inglese è un opzione che conviene ancora perseguire?

Potrebbero interessarti:

Jet Lag e turni di lavoro stressanti: i sintomi ed i rimedi

Sindrome da jet lag, rimedi naturali

Fonte | Cell

Photo Credit| Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>