Mal di schiena: smettere di fumare contro il dolore

di Valentina Cervelli Commenta

Se si soffre di mal di schiena, smettere di fumare potrebbe rappresentare uno strumento di sollievo. E’ ciò che sostiene uno studio pubblicato sulla rivista di settore Journal of Bone & Joint Surgery e condotto dal dott. Glenn R. Rechtine del dipartimento di ortopedia dell’Università di Rochester.

Nel corso della ricerca gli scienziati hanno voluto capire se potesse esistere una correlazione tra lo smettere di fumare ed il dolore muscolare e scheletrico che molte persone provano. E sembra che i risultati abbiano dimostrato come dare un taglio al fumo di sigaretta possa lenire sensibilmente il mal di schiena di chi ne è affetto. Questo disturbo compisce una gran fetta della popolazione mondiale, rendendo spesso difficile per le persone lo svolgersi delle normali attività quotidiane. Come sappiamo le cause del mal di schiena possono essere molteplici: sovrappeso ed errati stili di vita, problemi alla colonna vertebrale, stiramenti e una postura inadeguata.

Questo studio si focalizza sul vizio del fumo e sui suoi effetti sulla patologia in questione. Gli scienziati hanno scoperto che sebbene i due fattori sembrino appartenere a pertinenze diverse, che il vizio del fumo sia in grado di influire in modo significativo sulla percezione del dolore. Per dimostrare questo assunto i ricercatori hanno preso in considerazione un gruppo di volontari affetti da mal di schiena che avessero smesso o continuato a fumare durante gli otto mesi di follow up stabiliti, partendo dal fatto che il fumo di sigaretta venisse considerato uno dei fattori di rischi per il dolore cronico  Monitorando oltre 5 mila pazienti affetti da problemi di schiena o differenti sciatalgie, compressioni ed ernie discali, hanno potuto verificare come coloro che avevano smesso di fumare avessero riportato un miglioramento significativo a livello clinico del dolore dato dal mal di schiena rispetto a coloro che avevano indugiato nelle sigarette. Chi non aveva mai fumato inoltre, è apparso sensibile più di ogni altro alle cure date nel corso del periodo di follow up.

Bisogno di un’altra spinta per smettere di fumare?

Fonte |Journal of Bone & Joint Surgery

Photo Credit | Thinkstock