Stress da rientro dalle vacanze, un aiuto dai chicchi d’uva

di Tippi Commenta

I chicchi di uva sono un alleato prezioso contro lo stress da rientro dalle vacanze. La ripresa della quotidianità e le temperature ancora elevate, infatti, comportano un cambiamento drastico dei ritmi di vita. A suggerire la soluzione, è la Coldiretti.

Molti studi scientifici, tra cui anche la ricerca dell’Istituto di patologia vegetale dell’Università di Milano e pubblicata sul “Journal of the Science of Food and Agricolture” hanno dimostrato come la melatonina contenuta nelle uve rosse, oltre a svolgere una’azione antiossidante, possa aiutare a regolare i ritmi circadiani negli esseri umani e il ciclo sonno-veglia. Come fa notare la stessa Coldiretti, le ricerche in realtà, vanno a confermare quanto da sempre sostenuto dalla tradizione popolare riguardo alle proprietà tranquillizanti della frutta.

Secondo le analisi scientifiche, la frutta conterrebbe sostanze con la stessa funzione del diazepam, un principio attivo presente in molti farmaci e che si trova in modo particolare nella mela. Non è un caso, infatti, che il consumo di alimenti con zuccheri semplici, come la frutta, aumenterebbe la produzione di serotonina, un neurotrasmettitore sintetizzato nel cervello e in altri tessuti, nota anche come l’ormone del buonumore poiché stimola il rilassamento e il benessere. Ma anche gli ortaggi e le verdure sono ricchi di proprietà curative. Come sottolinea la Coldiretti, infatti, la frutta e le verdure di stagione, non solo aiutano a combattere il caldo, ma sono soprattutto una farmacia naturale a portata di mano.

L’uva è ideale per le persone nervose e insonni, ricca di vitamine B6, A e C, le pesche, sono depuranti, ricche di betacarotene, la mela aiuta a controllare la colesterolemia e a combattere la diarrea grazie alla presenza di potassio e sodio, le pere, ricche di fibra e acqua sono adatte per gli intesini pigri, i peperoni sono una miniera di vitamina C e A, e di preziosi sali minerali come calcio e fosforo. Le zucchine verdi sono estremamente digeribili e i loro fiori sono ricchi di vitamina A, così come i pomodori, ricchi di betacarotene e licopene, un potente antiossidante.

Articoli correlati:

Uva riduce rischio malattie cardiovascolari
Dalla cucina povera: gli Spaghetti con mollica fritta ed uva passa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>