3L+B, è tutto qui il segreto per guarire bene dall’influenza

di Ma.Ma. 0

Molto spesso l’influenza viene sottovalutata: sono numerose infatti le persone che, anche in presenza di qualche linea di febbre o di non perfette condizioni fisiche, si recano ugualmente al lavoro. Così facendo però mettono a rischio non solo il proprio organismo ma anche le persone intorno che potrebbero essere contagiate. Come si guarisce bene dall’influenza? Con la regola 3L+B che apparentemente non vuol dire niente ma che, se analizzata, porta con sé i segreti per avere una convalescenza perfetta e riprendere la routine quotidiana senza pericolosi scivoloni.


Cominciamo dunque ad analizzare questa formula magica dove 3L sta a significare tre regole assolutamente da osservare quando i sintomi influenzali colpiscono: letto, lana, latte. Letto perché con l’influenza è necessario riposare a lungo per non affaticare il corpo e renderlo ancora più debole. Lana perché, quando febbre, mal di gola, mal di testa e nausea colpiscono, occorre  una copertura adeguata, insieme al mantenimento di condizioni ambientali confortevoli.

INFLUENZA E RIMEDI DELLA NONNA: QUALI FUNZIONANO

Latte perché è tra gli alimenti più adatti da consumare quando i sintomi dell’influenza sono piuttosto persistenti: idrata nel modo corretto l’organismo e lo nutre. Alla regola delle 3L si aggiunge la B, ovvero quel gruppo di Vitamine che risultano fondamentali per rafforzare le difese immunitarie che escono con le ossa a pezzi dopo un attacco di influenza. La Vitamina B6 svolge un ruolo molto importante nella produzione di anticorpi e nel funzionamento delle cellule del sistema immunitario che comincerà dunque a rafforzarsi rendendosi meno attaccabile dall’esterno.

Ma non solo Vitamina B6. L’acido folico (B9) è per esempio molto utile come strumento per prevenire le infezioni respiratorie soprattutto nei bambini; le Vitamine B3 e B5 aumentano invece la capacità di resistenza alle infezioni. Ecco perché il segreto di una perfetta guarigione dalla influenza sta tutta in questa formula!

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>