Raffreddore: gli uomini si ammalano di più a causa dello stress da lavoro-correlato

di Cinzia Iannaccio 2

Il raffreddore e l’influenza, in quanto infezioni virali colpiscono più facilmente le persone sotto stress: non è un luogo comune, ma ormai un’evidenza scientifica che dichiara come la stanchezza psichica abbia un riflesso sul sistema immunitario. Ebbene alcuni ricercatori coreani sono andati ad indagare per scoprire se anche lo stress da lavoro-correlato può condurre ad una maggiore esposizione ai virus. Il risultato? La risposta è stata sì, ma solo tra gli uomini!

Le modalità e le conclusioni di questa indagine sono state pubblicate sulla rivista scientifica Occupational Medicine.  I volontari coinvolti: 1.241 lavoratori tra colletti bianchi e tute blu, di 40 piccole e medie imprese manifatturiere di un’area industriale della stessa Corea.

Nella prima fase sono stati raccolti dei dati socio-demografici (sesso, età, stato civile, livello di istruzione, abitudine all’alcol, al fumo e all’esercizio fisico), nonché la tipologia di lavoro e la sua intensità. I volontari si sono stati poi sottoposti all’ Occupational Stress Scale-Short, un questionario di auto-segnalazione per la stima dei fattori di rischio, già molto utilizzato in Corea. Dopo 6 mesi il follow-up con un altro questionario: sul raffreddore ed i sintomi a questo legati. In tal caso il protocollo è stato approvato dal Comitato etico del Hospital University di Inha. E’ stato scelto il raffreddore comune, perché rappresentante il virus più diffuso e, pur non essendo pericoloso, ha un’alta rilevanza sui costi sociali e professionali. Ad un confronto di tutti questi dati è risultata una forte incidenza della malattia negli uomini con principi di stress lavoro-correlato. E tanto più alto era il livello di stress e tanto maggiori erano i sintomi (nel 74% dei casi analizzati!). E le lavoratrici donne? Nessun legame tra lavoro e virus.  Curioso risultato, dipendente dal fatto che le rappresentanti del gentil sesso sono più abituate allo stress, hanno minori ruoli di responsabilità o un sistema immunitario decisamente più resistente? Chissà. Certo è che d’ora in poi esisterà una nuova malattia  professionale: la “man flu” , l’influenza degli uomini.

Di seguito altri articoli che potrebbero interessarvi:

[Fonte: Occupational Medicine]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>