Vaccino antinfluenzale, bloccati lotti Novartis per morti sospette

di Valentina Cervelli 0

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha lanciato l’allarme in merito ad un paio di lotti del vaccino antinfluenzale 2014 della Novartis, decretandone il divieto di utilizzo dopo la registrazione di tre morti sospette legate allo stesso.

Tre casi di decesso, probabilmente legati al vaccino antinfluenzale Flaud della Novartis, sui quali sia l’Aifa che il ministero della Salute vogliono vederci chiaro. Si tratta di un’azione condotta ovviamente per prudenza onde evitare, in caso di reale contaminazione della soluzione iniettabile, ulteriori reazioni avverse o decessi. Una cautela necessaria per salvaguardare la salute delle persone. Soprattutto di quelle facenti parte di categorie a rischio come anziani e bambini, sottoposti a vaccinazione per l’influenza con maggiore solerzia onde evitare spiacevoli complicazioni relative alla stessa. Come spiega il comunicato dell’Aifa, i lotti di vaccino ritirati dall’utilizzo sono 2:

A seguito delle segnalazioni di quattro eventi avversi gravi o fatali, verificatisi in concomitanza temporale con la somministrazione di dosi provenienti dai due lotti 142701 e 143301 del vaccino antinfluenzale Fluad della Novartis Vaccines and Diagnostics Srl, l’Agenzia italiana del farmaco ha disposto, a titolo esclusivamente cautelativo, il divieto di utilizzo di tali lotti.

 

Con una nota stampa, l’azienda farmaceutica Novartis ha spiegato:

 

“Novartis è stata informata da parte di AIFA della sospensione, a titolo esclusivamente cautelativo, di due lotti del vaccino antinfluenzale FLUAD, a seguito di eventi avversi gravi per i quali non risulta nessuna relazione causale con la somministrazione del vaccino. La sicurezza dei pazienti è la nostra priorità e Novartis valuta tutte le segnalazioni di eventi avversi con la massima serietà e attenzione. Una revisione sui due lotti ha confermato la conformità con tutti gli standard produttivi e qualitativi. Novartis sta collaborando con le autorità sanitarie per rispondere in merito ai quesiti sollevati. FLUAD è un vaccino anti influenzale indicato per gli anziani. È stato approvato nel 1997 e il suo profilo di sicurezza è stato dimostrato da oltre 65 milioni di dosi distribuite con successo in tutto il mondo, che confermano i dati già raccolti durante gli studi clinici che hanno coinvolto oltre 70.000 pazienti.

 

 

 

Come già spiegato in precedenza, se gli esami effettuati sui campioni prelevati metteranno in luce la completa estraneità dei due lotti del vaccino nei confronti dei decessi, gli stessi verranno rimessi in commercio. L’invito dell’Aifa, nei confronti dei pazienti che presentano in casa confezioni del vaccino Flaid, è quello di verificare il numero del lotto di appartenenza e di contattare il proprio medico se lo stesso risulterà essere parte di quelli vietati, in modo tale da pensare ad un’alternativa di immunizzazione. Va sottolineato che i tre eventi (su quattro) risultati fatali, hanno avuto luogo entro le 48 ore dalla somministrazione delle dosi del vaccino proveniente dai due lotti incriminati. Niente panico quindi, ma molta attenzione. Se il vaccino al quale dovrete sottoporvi non appartiene alla partita posta sotto sequestro cautelativo, non avete nulla da temere.

Photo Credits | Sean Locke Photography / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>