Vaccino HPV: funziona anche per gli uomini

di Marco Mancini 2

Il vaccino per il papillomavirus umano (HPV) può prevenire il 90% dei condilomi genitali negli uomini quando somministrato prima dell’esposizione ai quattro ceppi di HPV contenuti nel vaccino, secondo un nuovo studio condotto dal H. Lee Moffitt Cancer Centre e dall’UCSF.

I quattro anni di trial clinici internazionali hanno rilevato un’efficacia in quasi il 66% nella popolazione generale dei giovani, indipendentemente da una precedente esposizione a questi ceppi, e forniscono i primi risultati sull’utilizzo del vaccino HPV negli uomini.

I dati iniziali di questo studio hanno informato la Food and Drug Administration sulla decisione di approvare il vaccino per i ragazzi nel 2009 per evitare le verruche, mentre i risultati di un sottostudio hanno portato la FDA ad espandere l’approvazione, alla fine dell’anno scorso, per prevenire il cancro anale.

Mentre il vaccino contro l’HPV è stato approvato nel 2006 per le ragazze per prevenire il cancro cervicale, il beneficio del vaccino per gli uomini giovani non era stato inizialmente affrontato. Eppure, le infezioni e le malattie causate dall’HPV sono comuni negli uomini, spiegano i ricercatori, come ad esempio le verruche genitali, che sono una delle principali malattie sessualmente trasmissibili a livello internazionale. I Centri per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione stimano che la metà degli americani sessualmente attivi contrae l’HPV ad un certo punto della vita.

Spiega Joel Palefsky, docente all’Università del Sud California di medicina che ha co-condotto la ricerca insieme all’epidemiologa Anna R. Giuliano del H. Lee Moffitt Cancer Center and Research Institute, a Tampa, Florida:

[La ricerca] dimostra che se si vaccinano i maschi abbastanza presto, potremmo essere in grado di prevenire la maggior parte dei casi di condilomi genitali esterni.

Mentre le verruche sono spesso considerate un fastidio, piuttosto che una malattia mortale come il cancro del collo dell’utero, Palefsky ha notato che le verruche sono un problema comune nei giovani, e sono spesso associate a depressione, isolamento sociale e perdita di autostima. Le complicazioni dei trattamenti poi sono abbastanza comuni. Ma lo studio effettuato su oltre quattromila uomini sani, di età compresa tra 16 e 26 anni in 18 Paesi ha dimostrato che coloro i quali non avevano mai avuto problemi precedenti di verruche e che avevano ricevuto il vaccino contro 6 ceppi mirati di HPV, hanno ottenuto un’immunità nell’86% dei casi all’esposizione.

Vaccinare i ragazzi, concludono i ricercatori, potrebbe essere un modo per prevenire la trasmissione dell’HPV anche alle donne, oltre che ad altri uomini in rapporti omosessuali, prevenendo oltre che le malattie sopra citate, anche altre come cancro genitale e della gola. I risultati sono stati pubblicati sul New England Journal of Medicine.

HPV: il 56% delle madri ignora il vaccino
Da oggi anche l’HPV DNA, oltre il pap test
Vaccino anti HPV 2011 gratis a 12 anni e riduzione fino ai 25

[Fonte: Health24]