Virus Zika, le Olimpiadi non si rinviano

di Valentina Cervelli Commenta

Le Olimpiadi non si rinviano, spostano o cancellano nonostante il pericolo potenziale rappresentato dal virus Zika. E’ questa la risposta dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ai 125 scienziati che si erano appellati alla stessa per richiedere uno stop ai giochi in programma in Brasile.

Sono arrivati a definire un proseguire dell’organizzazione delle Olimpiadi addirittura “immorale” dal punto di vista medico, ma l’OMS ha rigettato immediatamente ogni accusa e rimesso tutti al proprio posto:

Non esiste alcuna giustificazione per la salute pubblica per posticipare o cancellare i Giochi.

Va ammesso: è comprensibile che gli scienziati firmatari dell’appello si siano posti il problema di un possibile contagio endemico nei paesi di provenienza dei turisti e dei giocatori. Ma è altrettanto palese che seguendo le giuste precauzioni come accaduto nella maggior parte dei casi finora è possibile ridurre il rischio della diffusione della patologia. Spiegano dall’Organizzazione mondiale della Sanità:

I Giochi non comporteranno alterazioni significative alla diffusione del virus, che è legato a gravi difetti di nascita. Il Brasile è uno degli almeno 60 Paesi e territori in cui il virus Zika è stato rilevato e in cui la gente ha continuato a viaggiare per molte ragioni. Il miglior modo di ridurre il rischio della malattia è seguire i consigli di viaggio per la salute pubblica.

E questo significa che le donne incinte dovrebbero astenersi dal viaggiare verso zone come il Brasile dove l’epidemia è in corso e che avere rapporti sessuali protetti ed utilizzare prodotti per evitare di essere punti dalle zanzare dovrebbe essere la norma e non l’eccezione. Dello stesso parere sono gli Stati Uniti, che hanno espresso la loro opinione attraverso le parole di  Thomas Frieden, direttore dei Centers for Disease Control, l’organismo di controllo della Sanità americana. Il quale ha fatto sapere che non si ritengono presenti al momento dei pericoli di alto livello per la popolazione in merito al virus Zika.

Photo Credits | PlusONE / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>