Alzheimer, lo stress rappresenta fattore di rischio

di Valentina Cervelli 1

L’ Alzheimer è una malattia degenerativa del nostro cervello che con il passare degli anni sta incidendo sempre di più con la sua presenza nella terza età. Ciò che è stato scoperto in questi giorni, è che lo stress, specialmente in quantità eccessive può rappresentare un fattore di rischio.

Il tutto andrebbe ricercato nell’aumento del rilascio degli ormoni dello stress che scatenerebbero una reazione a catena nel nostro fisico, favorendo la produzione di una proteina che provoca la perdita della memoria. A questo risultato sono giunti i ricercatori tedeschi del Max Plank Institute of Psychiatry di Monaco, con i colleghi portoghesi dell’Università di Minho a Braga in un nuovo studio condotto di concerto.

Entrando nello specifico, a favorire l’insorgenza dell’Alzheimer vi sarebbe la proteina “tau”, un amminoacido che se iperfosforilato si aggrega con altre unità della stessa specie. Questo “ammasso di particelle” provoca la creazione di grovigli neurofibrillari, che al loro volta scatenano un vero e proprio collasso strutturale all’interno del nostro cervello causando una difficoltà di comunicazione tra i neuroni, fino ad arrivare alla morte delle cellule in questione.

La ricerca, pubblicata sulla rivista Journal of Neuroscience, al momento pur essendo stato condotto solo sul modello animale, ha dimostrato come maggiore stress portasse a maggiore produzione di proteine tau. La sperimentazione ha riguardato un gruppo di topi sottoposti a stress continuo. In loro è stata rilevato sia un aumento degli ormoni dello stress, sia la maggiore produzione di proteine, che hanno portato alla morte di una grande quantità di cellule cerebrali, in particolare nell’ippocampo, la zona del cervello “adibita” ad apprendimento e memoria, e nella corteccia prefrontale che regola le funzioni cognitive superiori.

Sottolineano gli scienziati, per voce del loro coordinatore, Osborne Almeida della struttura teutonica:

I nostri risultati indicano che gli ormoni dello stress e lo stress possono causare alterazioni della proteina tau, come quelle che sorgono nella malattia di Alzheimer. Considerare lo stress una delle cause dell’Alzheimer apre nuove frontiere nella prevenzione di questa patologia neurodegenerativa .

Articoli correlati:

Alzheimer, identificati nuovo geni responsabili

Alzheimer, sarà possibile identificarlo con una analisi del sangue

Fonte: La Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>