Giornata Internazionale epilessia, l’Italia si tinge di viola

di Ma.Ma. Commenta

L’8 febbraio si celebra la Giornata Internazionale della Epilessia, una malattia che solo in Italia colpisce 500.000 persone con oltre 30.000 nuovi caso l’anno ma che ancora è troppo poco considerata. Ecco perché in occasione della speciale giornata dedicata a questo disturbo neurologico, l’Italia si accende di viola: tanti i monumenti, da nord a sud, che si coloreranno per sostenere la campagna contro l’epilessia. Tantissime anche le iniziative in tutta Italia che mirano alla sensibilizzazione dei cittadini, ancora troppo poco informati su questa patologia.

La Cupola della Basilica di San Lorenzo a Novara, la Basilica di San Bernardino de L’Aquila, la Fontana Monumentale di Bari, molti monumenti di Roma si coloreranno di viola per qualche minuto, per sostenere la campagna lanciata dalla LICE (Lega Italiana Contro L’Epilessia). Ma non solo.

EPILESSIA, CURA ATTRAVERSO LA NEUROCHIRURGIA

Lunedì 8 febbraio 2016 ci sarà anche l’apertura di molti numerosi centri specializzati per l’epilessia riconosciuti dalla LICE per un open day che prevede visite gratuite, consulenze da parte di esperti medici e sportelli informativi per sensibilizzare chiunque e allo stesso tempo migliorare di gran lunga la diagnosi, la cura e la conoscenza di questa malattia.

La campagna lanciata dalla LICE mira anche a un altro obiettivo ben preciso: quello cioè di superare il pregiudizio che molto spesso colpisce le persone malate di epilessia che si sentono spesso discriminate dagli altri. E’ questo un disturbo neurologico di cui molte persone hanno paura, la conseguenza più immediata per chi ne soffre è l’isolamento che porta poi anche tutta una serie di altre problematiche psicologiche e uno stato di evidente disagio. Ecco perché è importante conoscere la malattia, anche attraverso le tante iniziative promosse in tutta Italia in occasione dell’8 febbraio. Sul sito ufficiale della LICE ecco che potrete trovare tutte le iniziative più utili organizzate nella vostra città.

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>