Settimana Mondiale del Cervello, dal 16 al 22 marzo

di Redazione 0

Prende il via oggi la Settimana Mondiale del Cervello promossa in Europa dalla European Dana Alliance for the Brain e in Italia, dal 2010, dalla Società Italiana di Neurologia: un appuntamento importante (16-22 marzo) che quest’anno ruoterà intorno al tema Nutrire il cervello. Dieta e malattie neurologiche.

Si punta dunque sul ruolo della prevenzione per tenere alla larga tutte quelle malattie neurodegenerative che in Italia colpiscono con percentuale sempre più alta anche persone giovani. E nell’anno dell’Expo, ecco che la Settimana Mondiale del Cervello punta sulla alimentazione e sul ruolo essenziale che il consumo di alcuni alimenti può avere nel prevenire alcune malattie legate al cervello.

PAURA DEL TUMORE AL CERVELLO: È EREDITARIO? ESPERTI RISPONDONO

In questi sette giorni saranno molti gli appuntamenti da non perdere organizzati lungo lo Stivale da enti e associazioni che ogni giorno lottano in prima linea contro le malattie neurodegenerative. Sul sito ufficiale della Settimana Mondiale del Cervello troverete dunque tutte le iniziative dedicate a questo organo sul quale si conosce purtroppo ancora poco. Sono tante infatti le malattie neurodegenerative per le quali la ricerca non ha ancora trovato cure specifiche ed è per questo motivo che la prevenzione diventa ancora più importante per cercare di ridurre i rischi di esserne colpiti.

Il Professor Aldo Quattrone, Presidente della Società Italiana di Neurologia e in prima linea per sponsorizzare la Settimana Mondiale del Cervello, si dice ottimista sull’impegno che enti e associazioni metteranno anche quest’anno per sensibilizzare gli italiani verso l’importanza di uno stile di vita corretto per prevenire molte malattie legate a questo organo.

Ci auguriamo che anche quest’anno verranno organizzate dalle varie strutture neurologiche numerose attività che aiuteranno a far comprendere l’importanza della ricerca sul cervello, indispensabile per l’acquisizione di nuove conoscenze necessarie per il miglioramento della capacità diagnostica e terapeutica delle malattie del sistema nervo

Photo Credits | Alex Mit / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>