Faringite batterica o virale: sintomi, rimedi e cura

di Valentina Cervelli Commenta

La faringite è in nome tecnico con il quale solitamente si indica il mal di gola. Di base è una infiammazione della faringe ovvero di quel canale muscolo-membranoso che si trova tra la cavità nasale, quella orale,l’esofago, e la laringe.Essa può essere acuta o cronica ed essere provocata da batteri o virus. E’ una patologia che può arrecare diversi problemi alla salute e risultare dolorosa in alcuni casi, scopriamo insieme le cause della sua comparsa, i sintomi ed i rimedi per combatterla.

Faringite batterica e virale, acuta o cronica, le cause

Come vi abbiano anticipato, la faringite cronica o la faringite acuta, possono essere sia di origine virale che batterica, ma i microrganismi in questione non sono gli unici colpevoli. I virus responsabili del raffreddore e dell’influenza sono le cause più comuni della faringite virale mentre lo streptococco e lo stafilococco lo sono di quella batterica. Per comprendere se la faringite è batterica o virale basta eseguire un tampone orofaringeo: a seconda dei risultati ottenuti dallo stesso si potrà verificare la causa specifica e mettere a punto una terapia efficace. Ma questo non deve farci dimenticare che alla base di tale disturbo le motivazioni possono essere molteplici e da ricercare non solo all’interno della tipologia di organismo patogeno con la quale si viene a contatto ma anche in altri fattori, di tipo ambientale e genetico. Sopratutto quando si prende in considerazione la faringite cronica è necessario chiamare in causa altro.  L’inquinamento e l’esposizione ad agenti chimici  (tossine comprese, N.d.R.) possono essere alla base della manifestazione del faringite cronica, al pari di un abbassamento delle difese immunitarie dovute in parte ad una cattiva dieta seguita od a malattie pregresse o il reflusso gastroesofageo. Anche allergie ed intolleranze possono portare una persona a soffrire di faringite: cause come queste sono più diffuse di ciò che si possa pensare. Il fumo di sigaretta è un altro colpevole abbastanza frequente insieme alla mononucleosi, la malattia del bacio.

Faringite batterica o virale, i sintomi

Abbiamo visto che possiamo scoprire se la faringite è batterica o virale grazie al tampone orofaringeo. Ma quali sono i sintomi ad essa correlati? Il primo tra tutti è un pizzicore interno all’altezza della gola: questo è il sintomo che maggiormente si evolve in altri fastidi, come la secchezza del canale orofaringeo e delle fauci, il suo bruciore ed un raffreddore di leggera entità. Tutto ciò nello stato iniziale del suo primo manifestarsi. Quando questa condizione si instaura, con molta facilità si rischia di avere la seguente sintomatologia: febbre, emicrania, difficoltà a deglutire accompagnata da bruciore della gola, dolori muscolari e spossatezza, ingrossamento dei linfonodi. Tutti sintomi che necessitano di essere curati per non sfociare in manifestazioni più gravi come la tonsillite, la tracheite o la bronchite.

Faringite bambini e adulti: rimedi naturali efficaci

Curare la faringite di bambini ed adulti non rappresenta un problema. Prima di tutto è necessario rivolgersi al proprio medico di famiglia o al pediatra per verificare che non vi siano gravi cause alla base del mal di gola. Dopodiché,una volta rassicurati, ci si può affidare a dei rimedi naturali che per generazioni sono stati in grado di dare risposte terapeutiche positive a chi li ha utilizzati. Prima di tutto bisogna sistemare la propria dieta facendo in modo tale di dare all’organismo le giuste quantità di frutta e verdura per non far mancare allo stesso il corretto apporto di vitamine e di fibre. Detto questo si può procedere con dei gargarismi da eseguire con acqua tiepida e salata o acqua e pepe nero bolliti. Miele e zenzero hanno lo stesso effetto antibatterico al pari del propoli.

Faringite: la cura con gli antibiotici

Partiamo da una premessa: la faringite è curabile con gli antibiotici solo se l’infezione alla sua base è di origine batterica. Se avete mal di gola derivante da influenza, quindi virale, lasciate stare questi medicinali e puntate sul paracetamolo, il quale vi aiuterà a sfiammare la faringe ed a combattere la sindrome influenzale.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>