Mal di gola con o senza febbre:cause, rimedi e farmaci

di Valentina Cervelli Commenta

Il mal di gola, con o senza febbre, è un disturbo molto comune. Conosciuto scientificamente anche come faringite, è di solito il sintomo principale di un’infezione batterica o virale. Vediamo insieme le principali cause della sua comparsa, i rimedi naturali per curare il mal di gola e quali farmaci possiamo utilizzare.

Mal di gola, le cause più frequenti

Che si tratti di mal di gola leggero o mal di gola cronico, le cause più frequenti di questo disturbo sono da ricercare all’interno delle patologie del tratto oro-faringeo. La faringite di solito è collegata all’infezione dal parte del rinovirus, di quello dell’influenza e dell’adenovirus. Dipende da loro il manifestarsi più comune del mal di gola. Attenzione, in questo caso non sempre la febbre compare. A differenza di ciò che succede quando ad essere la causa del mal di gola è un’infezione causata dai batteri come la moraxella, gli streptococchi e gli stafilococchi.

Rimanere vittima delle patologie correlate a questi agenti patogeni non è difficile. Talvolta basta un colpo di freddo, o la vicinanza a persone affette dagli stessi per far si che il contagio si espanda ed il mal di gola si manifesti. Se si soffre di mal di gola persistente, tra le cause, è possibile riscontrare anche il tumore alla gola e il contagio da HIV. In entrambi i casi, per averne la conferma è bene parlare con il proprio medico ed eseguire esami specifici. A meno della presenza di altri fattori di rischio o malanni collegati alle suddette patologie, molto difficilmente un semplice mal di gola è espressione di queste due patologie.

Mal di gola: febbre ed altri sintomi correlati

Quando il mal di gola e la febbre si manifestano insieme è possibile che alla base non vi sia una semplice sindrome influenzale ma malattie che necessitano di essere curate in maniera specifica. La prima tra tutte è la mononucleosi, causata dal virus di Epstein-Barr. In quel caso, oltre ad un mal di gola che può persistere per oltre due settimane, può manifestarsi febbre alta e il gonfiore dei linfonodi.

Anche le placche alla gola possono causarne il dolore accompagnato da febbre spesso molto alta. Esse sono delle vescicole di colore bianco-grigiastro di solito colpiscono le tonsille ma che purtroppo non disdegnano il palato molle e l’ugola. Di solito sono causate da una infezione da streptococco, ma possono essere anche di origine virale o fungina. In questo caso un tampone orofaringeo può aiutare a comprendere come approcciare il problema. In casi più rari ma altrettanto verificabili, il mal di gola può dipendere da:

  • reflusso gastro-esofageo
  • sindrome di Stevens-Johnson, reazione grave ad alcuni farmaci
  • sindrome di Kawasaki
  • febbre da fieno
  • come anemia, anche aplastica
  • abuso di sigarette ed alcol
  • leucemia
  • mucosite orale o stomatite

Mal di gola, rimedi naturali e della nonna

Il mal di gola, se non legato a patologie gravi, può essere curato semplicemente utilizzando dei metodi naturali. Mal di gola e rimedi della nonna? Vi togliamo subito la curiosità: prima di tutto bisogna bere molti liquidi per far sì che non si soffra di disidratazione e che le mucose possano contare sul giusto grado di umidità. Gargarismi con acqua tiepida salata sono perfetti. Non solo: si possono fare dei risciacqui alla gola con della grappa o del whiskey. In questo caso però il liquido alcolico, che funzionerà anche da anestetico, non dovrà essere bevuto. Piccoli sorsi, suffimigi o gargarismi con l’aceto di mele possono essere validi aiuti tanto quanto masticare dei bastoncini di liquirizia.

Mal di gola, i farmaci necessari

Quando si parla di mal di gola e farmaci, ve ne sono di efficaci? Ovviamente, ma in questo caso è ancora più importante comprendere quale sia la causa alla base della faringite dalla quale si è stati colpiti. Se la causa è di origine virale, ad esempio, assumere degli antibiotici è inutile. Se si soffre di mal di gola si può puntare su farmaci antinfiammatori che aiutino a sfiammare la parte colpita dall’infezione. Tachipirina, zerinol e più in generale il paracetamolo sono medicinali che possono rispondere alle nostre esigenze in questo caso.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>