Edema alle corde vocali per Nek: cos’è, sintomi e cura

di Tippi Commenta

L’edema alle corde vocali ha messo Nek all’angolo. Il cantante, infatti, è stato costretto ad annullare il suo tour. L’edema laringeo, noto anche con il nome di edema di Reinke, è un disturbo che provoca un accumulo di liquidi e quindi un rigonfiamento nello spazio tra muscolo vocale e la mucosa che lo ricopre. Vediamo insieme quali sono i sintomi e la cura.

L’edema laringeo vocali è spesso provocato dal fumo, responsabile di un graduale ispessimento delle corde vocali, tuttavia possono esserci anche altre cause come l’assunzione di una sostanza a cui si è allergici (contenuta nel cibo, nei farmaci, ec.), la presenza di un polipo delle corde vocali o di una formazione cistitica all’interno di esse oppure ancora l’abuso/uso inappropriato delle corde vocali. Non è un caso, infatti, che la malattia colpisca, dopo i fumatori, chi fa ampio o prolungato uso della voce a volumi elevati come cantanti e insegnanti.

Edema alle corde vocali: sintomi

I sintomi principali dell’edema alle corde vocali sono:

  • Variazione persistente del timbro della voce (disfonia)
  • Difficoltà respiratoria

La diagnosi di questo disturbo, che deve essere fatta da un otorinolaringoiatra, avviene attraverso l’analisi clinica dei sintomi, ma anche mediante esami diagnostici come la laringostroboscopia, una tecnica che permette di vedere il movimento delle corde vocali e la mucosa e di rilevare anche eventuali patologie o danni, ma anche noduli, polipi, emorragie interne e chiaramente edemi.

Edema alle corde vocali: cura

Dopo la diagnosi è possibile intraprendere diversi percorsi terapeutici, quali:

  • Farmaci (cortisonici e diuretici) e rimedi naturali (arnica o bromelina): di solito sono consigliati in caso di edema occasionale acuto, in combinazione con il riposo vocale (di almeno 2 settimane).
  • Fono-logopedia: è indicata quando l’edema è causato dall’uso scorretto o l’abuso dell’organo fonatorio in quanto ristabilisce il corretto rapporto tra la respirazione e l’emissione vocale.
  • Acque termali: di solito sono consigliate in abbinamento alla terapia fono-logopedica perché contribuiscono al benessere delle corde vocali.
  • Chirurgia (microlaringoscopia): si rende necessaria quando tutte le altre terapie non sono sufficienti e viene eseguita con l’ausilio di un microscopio operatorio e con una strumentazione microchirurgica dedicata per eliminare il disturbo, ma senza danneggiare le corde vocali.

Via| Centro Chirurgico Italiano; Photo Credit| Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>