Depressione, non ne esiste un solo tipo

di Cinzia Iannaccio Commenta

Siamo abituati a parlare di depressione in senso lato, come di una forma di melanconia che colpisce alcune persone all’improvviso o con gradualità per poi scomparire così come è venuta. Nulla di più sbagliato: è una malattia seria, anzi non una sola, perché ne esistono più tipi, diversi per cause, evoluzione ed intensità anche da individuo ad individuo. Cos’è dunque la depressione?

depressione tipi

 


Definizione di depressione

Con questo termine si indica uno stato d’animo cupo, un che perdura da molto tempo influenzando negativamente la vita di tutti i giorni. Nella sua forma più lieve, può comportare solo un basso tono dell’umore che non blocca la quotidianità, ma rende tutto più complicato e faticoso da fare. Nella sua forma più grave può comportare isolamento sociale totale, cessazione di ogni attività professionale (non si riesce più a vivere la quotidianità), perdita dell’interesse in ogni aspetto della vita e pensieri di suicidio.

 

Una giornata triste, in cui il buon umore sembra lontano anni luce, può capitare a tutti, ma in breve, passa: può bastare l’abbraccio di un figlio, la telefonata di un amico o complimennti sul lavoro per migliorare la situazione. Ma quando questo non accade, quando cioè la sensazione di infelicità ed incapacità di reagire interferiscono con la vita di tutti i giorni e non va via nell’arco di un paio di settimane, è probabile che si stia vivendo una qualche forma di depressione ed è il caso di correre ai ripari chiedendo aiuto ad uno specialista. Spesso gli psicofarmaci possono essere di grande aiuto, in altri casi possono bastare la psicoterapia o gruppi di autoaiuto.

I diversi tipi di depressione

Una diagnosi di depressione può essere accompagnata da aggettivi quali lieve, moderata o grave in base all’impatto che i sintomi hanno sulla qualità della vita. E’ facile passare da uno stadio all’altro.  Ci sono però anche alcuni tipi specifici di depressione:

  • Disturbo affettivo stagionale (SAD) – depressione che di solito (ma non sempre) si verifica in inverno, o comunque in situazioni in cui si gode di minore esposizione alla luce solare
  • Distimia – lieve depressione continua che dura per due anni o più nota anche come disturbo depressivo persistente o depressione cronica.
  • Depressione prenatale – o perinatale, che si verifica durante la gravidanza.
  • Depressione postnatale (PND) o post-partum – si verifica nelle settimane e nei mesi dopo la nascita del bambino, comune,mente nelle donne, ma può riguardare anche qualche neopapà.

Il disturbo disforico premestruale (PMDD) un tipo di depressione?

Il PMDD è una grave forma di sindrome premestruale (PMS), in grado, con i suoi sintomi, di incidere seriamente nella vita quotidiana. Non è definita come una forma di depressione, ma spesso la depressione ne è un sintomo importante.

 

 

Leggi anche:

9 SINTOMI DI DEPRESSIONE INSOSPETTABILI (FOTO)

 

Foto: Thinkstock

Fonte: Mind.org