La timidezza dipende dalle dimensioni del cervelletto

di Valentina Cervelli Commenta

La timidezza sarebbe collegata alla grandezza del cervelletto. Non ponetevi quindi più troppi problemi se non siete estroversi in maniera eccelsa o se avete paura delle novità e preferite essere prudenti. Queste due tipologie diverse di approccio alla vita a quanto pare hanno una correlazione con la grandezza di questa parte del cervello umano. Ce lo racconta una ricerca tutta italiana.

Gli scienziati dell’I.R.C.C.S. Fondazione S.Lucia e dell’Universita’ “Sapienza”di Roma, hanno rilevato infatti che nelle persone più estroverse il cervelletto è particolarmente sviluppato, mentre appare di dimensioni più contenute nelle persone molto timide.  Quel che è apparso ai ricercatori, ad ogni modo, è che il cervelletto abbia un ruolo molto importante sia nella determinazione che nelle differenze individuali della personalità. Fino ad ora, questa parte dell’encefalo era stata correlata a funzioni cognitive e motorie, negli ultimi tempi a quelle affettive, ma mai nulla della sua esistenza era stato correlato allo sviluppo della personalità.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista di settore Human Brain Mapping, ed è il primo che si occupa di questa particolare correlazione. I dati sui quali gli scienziati hanno lavorato sono stati estrapolati da un campione molto ampio per il quale sono state utilizzate sia tecniche di “neuro-immagine strutturale” sia le misure di personalità descritte nella nota “Scala di Temperamento e Carattere” di Cloninger, il padre del “modello bio-psico-sociale” della personalità.  Commentano i ricercatori:

Nell’investigare da un punto di vista strutturale le regioni cerebrali più probabilmente associate con gli stili di personalità, una questione preliminare risulta essere quella di determinare come le strutture, specificatamente in termini di volume, possano essere collegate alle funzioni. La domanda è: un volume più grande della media di una determinata area può significare maggior potenza per svolgere specifiche funzioni? In questo caso la risposta è si.

Non vi adagiate però sulle dimensioni del vostro cervelletto: cercate di combattere la timidezza mettendovi comunque alla prova!

Fonte | Human Brain Mapping

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>