Vacanze di Natale, la salute dei bambini

di Paola 0

Ieri ci siamo occupati dello stress di noi adulti all’avvicinarsi del Natale. Solitamente per i bambini le vacanze natalizie sono un periodo di divertimento e gioco e vengono attese con trepidazione e vissute con eccitazione. In alcuni casi anche troppa, tanto che lo stress natalizio può colpire persino i più piccoli, per via delle persone che vanno e vengono in casa, degli orari sballati, degli eccessi alimentari, pensiamo alle bibite che contengono caffeina che sicuramente non calmano e non fanno bene ai bambini.
In primo luogo, bisogna riconoscere i segnali dello stress da vacanza nei bambini:

  • Lacrime per motivi futili;
  • comportamento nervoso come mangiarsi le unghie e giocare continuamente con i capelli;
  • disturbi fisici, come mal di stomaco, mal di testa, stanchezza e diarrea;
  • la regressione a stadi superati dell’infanzia: bagnare il letto, mangiare con le mani;
  • allontanamento dai compagni di scuola o dai fratelli;
  • in generale, ogni comportamente anomalo.

Per tenere sotto controllo lo stress del Natale nel bambino che appare insofferente:

  • Se vostro figlio non ama stare sotto i riflettori, risparmiategli recite di poesie con i parenti e imparate piuttosto a rispettarne la personalità e i limiti.
  • Evitate troppi pranzi e cene da parenti, meglio unirsi uno o due giorni soltanto a casa dell’uno o dell’altro, tutti insieme.
  • Riducete lo stress al minimo, incluso le giornate di shopping in cui vi trascinate dietro il piccolo e i pranzi nei fast-food affollati dei centri commerciali.
  • Chiedete ai vostri figli quello che li fa sentire meglio: rilassarsi con la musica, leggere, passare il tempo con voi o giocare con i fratelli. Per aiutare i bambini a calmarsi, a Natale, bisogna incoraggiarli a fare quello che amano.
  • Assicuratevi che i bambini mangino cibi nutrienti, bevano molta acqua e facciano esercizio. Ridurre lo stress da vacanza nei bambini allevia anche il vostro di stress.
  • Portate la coperta e il peluche preferito del bambino se si rimane a dormire fuori casa per ridurre l’ansia alla sera.
  • Controllate anche il vostro di stress, per evitare che il bambino percepisca tensioni.
  • Fate volontariato, coinvolgendo il bambino.
  • Allietate i pomeriggi con attività divertenti e tranquille allo stesso tempo: guardare un cartone, bere una cioccolata calda, giocare in famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>