Carie ai denti? Occhio a non sottovalutarla, altrimenti rischia anche… Il cuore!

di Gianni Puglisi Commenta

6 abitudini rovinano denti foto

A volte si tende a sottovalutare una semplice carie, magari cercando di ritardare ogni volta l’appuntamento con il dentista. Spesso ci si comporta in questo modo senza conoscere bene quelle che possono essere le conseguenze di tale incoscienza. Infatti, sono davvero in pochi a sapere che una carie ai denti può causare dei problemi al cuore! E sistemarla, di conseguenza, può voler dire anche diminuire il pericolo che insorga un infarto.

I germi vanno a nozze con la bocca: quando sono in corso delle infezioni, è molto semplice che tali microrganismi possano proliferare in tutto il resto del corpo, arrivando fino al cuore. Ed ecco spiegato come i microbi della bocca siano in grado di provocare delle vere e proprie infezioni a quel rivestimento presente interamente al cuore. E gli stessi germi possono favorire infiammazioni che colpiscono le arterie e che rendono più semplice l’accumulo di placche aterosclerotiche. E, di conseguenza, ecco che il pericolo cardiovascolare si alza.

Inoltre, chi soffre di una perdita più consistente di osso alveolare, quello della mascella in cui vanno ad affondare i denti, è ancora più a rischio. Il pericolo di subire un ictus piuttosto che un infarto è maggiore di ben 6,6 volte rispetto a chi non ha carie o altre problematiche alla bocca e ai denti.

Il trattamento più efficace è quello dell’odontoiatria conservativa. Le carie vengono eliminate e i denti vengono curati alla perfezione sfruttando le più moderne tecnologie e specifici materiali ovviamente.

Ricordiamo sempre che la prevenzione è sempre meglio che poi dover curare, a volte anche avvertendo dolore, il dente colpito dalla carie. Quindi, se si sente qualcosa di strano, recarsi in un centro di implantologia dentale Impladent, come un dentista a Bergamo, è la cosa migliore da fare. Qui troverai esperti che sapranno indicare sempre la soluzione più corretta in base al caso concreto.