Lupus Eritematoso sistemico, cause e diagnosi

di Cinzia Iannaccio Commenta

Il Lupus eritematoso sistemico (lupus, SLE) è una malattia autoimmune. Ciò significa che è scatenata da una reazione erronea del sistema immunitarie verso le cellule sane degli organi, scambiate come agenti infettivi da combattere ed eliminare. Questo induce una serie numerosa di possibili sintomi diversi da paziente a paziente in base agli organi colpiti (pelle, reni, articolazioni, occhi, cuore, ecc.) fermo restando che può riguardare tutto l’organismo. Diversa anche la gravità con cui questi sintomi si manigestano: in alcune persone sono lievi mentre in altri assumono un aspetto fortemente invalidante. Con il passare del tempo può indurre anche alla disfunzione di alcuni organi e mettere a repentaglio la vita del paziente. Il Lupus è soggetto a periodi di remissione. Vediamo insieme quali sono le cause e come si fa la diagnosi.

 

Cause del Lupus Eritematoso Sistemico

Benché sia noto che il Lupus è provocato dal sistema immunitario, non è ancora chiara la causa del perché questo avvenga in determinate persone. Si ritiene che ci sia una forte componente ereditaria, ma che poi la malattia si sviluppi in seguito a determinate sollecitazioni organiche o esterne. Tra queste troviamo: l’esposizione ai raggi ultravioletti del sole, un’infezione, un intervento chirurgico o la gravidanza.

 

Come si fa la diagnosi del Lupus?

L’American College of Rheumatology ha stabilito delle linee guida per identificare e classificare i pazienti con lupus eritematoso sistemico (lupus, SLE). Tali criteri nati per aiutare la ricerca scientifica sono spesso utilizzati nella pratica medica per aiutare nella diagnosi e sono i seguenti: una valutazione generale dell’anamnesi, dei sintomi clinici ed alcune analisi del sangue come la positività degli anticorpi ANA (antinucleo) abbinata ad altri più specifici per il LES come  L’anti DNA e l’Anti Sm.

 

 

Come si cura?

Non esiste una cura definitiva per il Lupus, ma numerosi sono invece i trattamenti per gestire i sintomi e rallentare l’aggressione degli anticorpi verso gli organi che alla lunga potrebbero provocare danni irreparabili. La sopravvivenza sul lungo termine a questa patologia è altissima e sono noti anche dei casi di remissione spontanea.

 

 

 

Leggi anche:

Anticorpi antinucleo ANA, cosa sono?

Lupus, sintomi e diagnosi | MedicinaLive

Nefrite lupica | MedicinaLive

Lupus eritematoso sistemico | MedicinaLive

 

 

 

 

Photo Credits | ibreakstock / Shutterstock.com