8 consigli per i lavoratori sedentari che vogliono rimanere in forma

di Marco Mancini Commenta

Se consideriamo il periodo in cui molti lavoratori rimangono seduti ad una scrivania, un sedile di un auto o di un mezzo pubblico, ci rendiamo conto che essi rimangono inattivi per circa 12 ore al giorno. Se consideriamo le ore di sonno, ci rendiamo conto come diventa complicato riuscire a muoversi abbastanza per evitare il sovrappeso. Se ci viene molto difficile fare attività fisica, almeno possiamo cercare di rifarci tramite la dieta. Ecco alcuni suggerimenti per i lavoratori che passano la maggior parte della giornata in ufficio.

1. Seguire una dieta bilanciata e varia. Le diete monotone portano sempre a squilibri e lacune. E’ importante per chi lavora in ufficio selezionare gli alimenti da tutti i gruppi alimentari su base giornaliera:

  • Frutta e verdura;
  • Cereali integrali e alta quantità di fibre;
  • Legumi;
  • Prodotti caseari e latte senza o con pochi grassi;
  • Carne magra, pesce o uova;
  • Margarina e oli mono o polinsaturi

2. Evitare di favorire il sovrappeso. Stare seduti per ore e ore in ufficio mangiando snack grassi può aiutare la formazione dei chili di troppo.

3. Mangiare pochi grassi, seguire una dieta ad alto contenuto di fibre per perdere peso. Questo serve per ridurre il consumo energetico senza provocare carenze e voglie infinite. La dieta ideale vi fa perdere circa 0,5-1 kg alla settimana.

4. Evitare le pillole dimagranti e le diete ferree. Gli esseri umani amano le soluzioni rapide e sono eternamente alla ricerca di un “pozione magica” per perdere peso. Le diete che siano prive di uno o più dei macronutrienti (come i carboidrati ad esempio) o gruppi di alimenti, o forniscono pochissima energia, ti fanno sentire debole e affaticato. Devono essere assolutamente evitate. Sì è vero, si perde peso, ma una volta che si smette di seguirla, si recupera tutto il peso perso, e anche più. Le pillole e le pozioni vi promettono la Luna, ma sono costose e la maggior parte di questi prodotti può causare effetti collaterali (insonnia, diarrea, disidratazione, palpitazioni, ansia, depressione, ecc).

5. Essere attivi. Combinare la dieta a basso contenuto di grassi e ad alto contenuto di fibre con regolare esercizio fisico può fornire migliori risultati. Provare una combinazione di esercizio al di fuori dell’orario di lavoro. Iscriversi ad una palestra può aiutare, ma si possono fare anche allenamenti a casa, correre, camminare a passo svelto e mantenersi quanto più attivi possibile sul luogo di lavoro (usare le scale, camminare per andare a lavorare, fare una passeggiata all’ora di pranzo, ecc.).

6. Bere molta acqua, ma non troppo. Il consiglio è circa quattro bicchieri d’acqua (1 litro) durante l’orario di lavoro, oltre a tutti gli altri liquidi che ingeriamo (tè, caffè, bibite, succhi di frutta); altri due bicchieri di acqua durante la serata, in modo che si beva un totale di 1,5 litri di acqua in 24 ore, più le altre bevande. Non superare di molto tale importo, perché bere troppa acqua può portar via importanti minerali (calcio, magnesio, potassio e sodio) dal proprio corpo e anche portare alla cosiddetta “intossicazione da acqua”.

7. Fare spuntini sani. Chiedere di caricare cibo e bevande sane nei distributori al posto dei cibi grassi e bevande zuccherate. Ad esempio al posto della merendina al cioccolato chiedere lo yogurt, e al posto della Coca Cola mettere un succo di frutta.

8. Mai saltare la prima colazione. La ricerca ha più volte dimostrato che le persone che mangiano a colazione svolgono meglio il lavoro, sono meno stanche durante una lunga giornata di lavoro e hanno più energia di quelle che si limitano a strappare una tazza di caffè mentre corrono a prendere l’autobus.

La colazione ideale contiene frutta fresca, una tazza di cereali (avena, fibra di crusca, ecc.) con frutta secca o miele, latte o yogurt, pane tostato o frumento integrale con un uovo, e una bevanda calda. Se si va di fretta, basta un frutto e dello yogurt, oltre alla classica tazzina di caffè.

[Fonte: Health24]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>