Gli agrumi, validi alleati nella lotta all’obesità e al diabete

di Paola 1

I flavonoidi derivati dagli agrumi si sono rivelati un valido strumento per prevenire l’aumento di peso e gli altri sintomi della sindrome metabolica, che può portare a diabete di tipo 2 e all’aumento del rischio di malattie cardiovascolari. Lo studio, condotto da Murray Huff del Robarts Research Institute presso la University of Western Ontario, ha analizzato gli effetti contro l’obesità di un flavonoide chiamato naringenin.

Nella sperimentazione un gruppo di topi è stato alimentato con un elevato contenuto di grassi per indurre i sintomi della sindrome metabolica. Un secondo gruppo è stato alimentato con la stessa dieta e trattato con naringenin. I flavonoidi degli agrumi hanno corretto gli alti tassi di trigliceridi e colesterolo, impedendo lo sviluppo di insulino-resistenza e normalizzando completamente il metabolismo del glucosio. I ricercatori hanno scoperto che il naringenin ha indotto il fegato a bruciare il grasso in eccesso, piuttosto che a conservarlo.

Inoltre, la marcata obesità che si sviluppa in questi topi è stata completamente impedita dal naringenin -dice Huff- Questa ricerca ha studiato gli effetti del flavonoide indipendentemente dall’apporto calorico, cioè i topi mangiavano esattamente la stessa quantità di cibo e la stessa quantità di grasso. Non è stata attuata la soppressione dell’appetito o la diminuzione dell’assunzione di cibo, che spesso sono alla base di strategie per ridurre l’aumento di peso e le sue conseguenze metaboliche.

Del pompelmo già da tempo si parlava come di un aiuto nella perdita di peso ma, secondo gli studiosi, concentrazioni di flavonoidi derivati dagli agrumi potrebbero ottenere risultati ancora più determinanti dell’assunzione dei frutti tramite la normale dieta:

Stiamo esaminando le proprietà farmacologiche del naringenin- spiega Huff- Il prossimo passo è quello di scoprire se il naringenin previene le malattie cardiache negli animali e di esplorare la fattibilità di studi clinici per determinare la sua sicurezza ed efficacia per l’uomo.

Questo studio ha esaminato in particolare le proprietà preventive del naringenin ma ha anche indagato su un possibile utilizzo del flavonoide come trattamento per l’obesità e il diabete. I risultati ottenuti dimostrano che il naringenin, attraverso le sue proprietà simili a quelle dell’insulina, corregge molti dei disturbi metabolici legati alla resistenza insulinica e rappresenta un promettente approccio terapeutico per la sindrome metabolica.
La ricerca è stata pubblicati on-line sulla rivista Diabetes.

[Fonte: University of Western Ontario (2009, July 14). Citrus-derived Flavonoid Prevents Obesity, Study Suggests. ScienceDaily. Retrieved July 14, 2009, from http://www.sciencedaily.com­ /releases/2009/07/090713114459.htm]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>