Alimentazione: come proteggere la salute davanti al barbecue

di Cinzia Iannaccio Commenta

 Arrivano le belle giornate e le fresche sere d’estate sono dietro l’angolo. Quanti di noi già assaporano l’idea di un bel barbecue tra amici? Certo dopo le notizie che vi abbiamo dato nei giorni scorsi sul pericolo della carne cotta alla brace, tale fantasia potrebbe svanire in un attimo…ed invece no! Ecco anche oggi i preziosi consigli della Dottoressa Maria Assunta Coppola Nutrizionista e biotecnologa medico su come salvaguardare la salute davanti ad una bella bistecca alla brace:

“Prima di tutto occorre pulire con attenzione la griglia del barbecue, per rimuovere gli eventuali residui della cottura precedente: sostanze bruciate, cenere e grasso. Poi vanno sicuramente preferite le cotture lente, evitando così di carbonizzare il cibo. Il condimento va preferibilmente messo alla fine della cottura e dovrebbe consistere in olio extravergine di oliva (vegetale e ricco di prezioso acido oleico). Questo perché il grasso (anche quello dello stesso alimento) cadendo sulla brace può produrre “benzopirene”, una sostanza tossica e cancerogena.

Per lo stesso motivo va evitato che gli alimenti friggano nel proprio grasso per lungo tempo e ad elevate temperature (è il caso delle salsicce in padella ad esempio ndr). Basterà cuocerle più lentamente e drenarne i grassi man mano che colano. Non riutilizzare però tale sostanza per insaporire altri cibi! Le spezie possono essere aggiunte in un qualunque momento.

La carne sotto sale o in scatola non andrebbe cotta ai ferri o comunque arrostita, perché potrebbe sviluppare le nitrosammine, cancerogene. Lo stesso dicasi per affettati e formaggi di vario tipo (mai mangiata la mortadella o la scamorza alla brace? Ndr)Per concludere? Accompagnare il tutto con contorni di verdura fresca oltre che con della frutta (ricche di vitamine ed antiossidanti)”.

Già pregusto la serata e voi? Una volta ogni tanto dei piccoli peccati di gola possiamo anche permetterceli, basterà usare semplici accortezze per prevenire tanti inutili rischi e questo è un esempio.

Articoli correlati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>