Cachi, proprietà benefiche e controindicazioni

di Ma.Ma. Commenta

Autunno è la stagione dei cachi, frutti originari dell’Asia dalle moltissime proprietà benefiche. Molto gustosi, poco amati dai piccoli che non sono attratti dalla loro consistenza molliccia, questi frutti di colore arancione acceso sono un ottimo alleato della salute anche se presentano qualche piccola controindicazione che è sempre bene tenere a mente. E allora vediamo proprietà benefiche e effetti negativi dei cachi sull’organismo.

Proprietà benefiche dei cachi

Questi frutti sono carichi di Vitamina C e quindi particolarmente indicati per affrontare l’autunno e i mali di stagione: rafforzano le difese immunitarie e sono molto adatti contro raffreddore e mal di gola. Tra gli effetti benefici dei cachi anche quelli che li rendono uno strumento molto efficace per chi soffre di stitichezza: è importante però mangiare i cachi maturi perché quelli acerbi sortiscono esattamente l’effetto contrario, ovvero sono astringenti. Ricchi di potassio, sono particolarmente indicati anche per chi fa sport e vuole mantenere muscoli allenati e in salute. Sono un vero e proprio concentrato di energia e per questo motivo molto indicati da consumare a colazione, per riuscire ad affrontare la giornata con il giusto slancio. Infine, hanno effetto diuretico e aiutano a depurare l’organismo aiutando il fegato ad alleggerirsi eliminando le scorie in eccesso.

CONTRO I DISTURBI INTESTINALI, UN AIUTO DAI CACHI

Controindicazioni

Se le proprietà benefiche dei cachi sono davvero tante, va tenuto presente però che questi frutti hanno anche delle controindicazioni. Sono cioè molto ricchi di zuccheri e, per questo motivo, assolutamente vietati per coloro che soffrono di diabete e glicemia alta. Sconsigliati anche per tutte quelle persone che devono dimagrire o comunque tenere sotto controllo il peso.

Valori nutruzionali cachi

I cachi sono piuttosto poveri di calorie, basti pensare che 100 grammi ne contengono 65 circa. Questo frutto è composto prevalentemente da acqua (80%), poco zucchero (18%) e bassissime quantità di proteine e grassi.

Photo Credits | Africa Studio / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>