Mangi tanto? Sara’ maschio, fiocco rosa se sei a dieta

di liulai 1


Se in un precedente articolo vi avevamo parlato di come l’alimentazione del futuro padre possa influenzare il sesso del nascituro oggi una nuova ricerca ha individuato anche nell’alimentazione della madre un fattore di determinazione del genere.

Le donne che seguono diete ipocaloriche e saltano la colazione hanno maggiori possibilità di dare alla luce una bimba. Al contrario, un regime alimentare ricco di calorie predispone al concepimento di un maschio. Lo sostiene uno studio fatto dalle università di Exeter e Oxford che per la prima volta dimostra che il sesso di un figlio dipende anche da come mangia la sua futura mamma. Spiega la dottoressa Fiona Mathews:

Negli esseri umani non fare colazione è interpretato dal corpo come un segnale di scarsa disponibilità di cibo, il che abbassa i livelli di zucchero nel sangue



Sebbene il sesso sia geneticamente determinato dai padri, è noto che gli alti livelli di glucosio incoraggiano la crescita e lo sviluppo degli embrioni maschi. La correlazione fra calorie e sesso del nascituro, ha anche un senso evoluzionistico. I ricercatori dicono infatti che se una madre ha molte risorse, può avere senso che investa nel mettere al mondo un maschio perché è probabile che gli dia più nipoti che una femmina. Invece in tempi di magra, una femmina è una scommessa più sicura. Finora gli studi avevano collegato la diminuzione dei maschi ai cambiamenti ormonali causati dall’inquinamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>