Peperoncino, proprietà nutritive, controindicazioni e benefici

di Ma.Ma. Commenta

Sui presunti effetti benefici del peperoncino si discute da tempo e sono in molti a sostenere che questa spezia faccia benissimo all’organismo. Adesso arriva anche uno studio belga a confermare gli effetti enefici del peperoncino che agirebbe da scudo per il fegato. Merito della capsaicina, sostanza di cui questa spezia è molto ricca. Ma vediamo quali sono le proprietà nutritive, le eventuali controindicazioni e i benefici del peperoncino.

Chili peppers

Benefici per la salute

Le proprietà del peperoncino sono molte. Intanto migliora la circolazione sanguigna e protegge il sistema cardiovascolare in quanto è un ottimo vasodilatatore. Perfetto dunque per mantenere il cuore in salute. Migliorando la circolazione sanguigna ecco che il peperoncino risulta efficace anche per dare nuova vita ai capelli, rendendoli sani e brillanti. Ha anche spiccate proprietà antinfiammatorie e per questo motivo è indicato contro tosse e dolori reumatici. Tra le proprietà benefiche del peperoncino anche quella digestiva, determinata dalla larga presenza della capsaicina. Infine, il peperoncino è considerato un afrodisiaco perché contiene molta vitamina E: migliora dunque le prestazioni sessuali in modo del tutto naturale.

DIMAGRIRE CON IL PEPERONCINO

Calorie del peperoncino

Quante calorie contiene questa spezia? 100 grammi di prodotto apportano circa 26 calorie. Insomma il peperoncino è assolutamente utilizzabile anche da coloro che devono tenere sotto controllo il peso perché rigorosamente poco calorico. Light e gustoso per impreziosire i piatti!

NUOVO FARMACO ANTIDOLORIFICO DAL PEPERONCINO

Controindicazioni

Le controindicazioni del peperoncino valgono soprattutto per i soggetti che soffrono di alcue patologie particolari e che dovrebbero dunque fare a meno di consumare questa spezia. Emorroidi, gastrite, ulcera, epatite e cistite sono tra i disturbi che non vanno d’accordo con il consumo di peperoncino. Per i soggetti sani, il peperoncino non presenta particolari controindicazioni e può essere consumato con una certa regolarità, sempre senza esagerare.

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>