Test intolleranze alimentari per la pancia gonfia

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Buonasera, sono una ragazza di 22 anni. Oggi ho eseguito un test Elisa per le intolleranze alimentari e sono risultata intollerante al latte vaccino. Volevo gentilmente chiederLe se è affidabile questo test o se mi consiglia di fare altri esami. Poi vorrei sapere cosa ne pensa Lei delle intolleranze, se esistono o meno. Ultimamente, sempre più frequentemente, noto la pancia gonfia, ho dolori, mi tira e borbotta: a cosa potrebbe essere dovuto? Che esami dovrei fare per accertamenti? La ringrazio per la Sua disponibilità Cordiali Saluti.

 

test intolleranze alimentari pancia gonfia

Specializzazione Nutrizione Clinica
Tipo di Problema Test intolleranze alimentari
Risponde la nutrizionista dottoressa Maria Assunta Coppola: per contatti diretti e visite cell. 328-2761714 – [email protected] a Pompei e Scafati (Na).

 

Cara Francesca,

il test delle intolleranze basato su metodo Elisa consiste in un prelievo di sangue, preferenzialmente capillare, su cui si effettua la ricerca di alcuni tipi di anticorpi (le IgG) che hanno reagito alla presenza di un determinato antigene (nel nostro caso, un alimento o un componente di questo). Dunque, permette di individuare quali siano le proteine alimentari contro le quali l’organismo ha reazioni avverse. Anche se quest’analisi è considerata la più affidabile tra tutte le metodiche diagnostiche per le intolleranze alimentari, alcune pubblicazioni mediche risultano contrastanti, evidenziando la mancanza di riproducibilità del test, che può dare risultati diversi sullo stesso soggetto anche a distanza di breve tempo.
Le uniche intolleranze scientificamente riconosciute sono al lattosio, al glutine ( celiachia) e al fruttosio. Aver eseguito il breath test all’H2 (test al lattosio) ci permette di escludere con certezza un deficit di lattasi, l’enzima intestinale in grado di digerire lo zucchero del latte. Tuttavia, è un intolleranza così comune che non richiede necessariamente tale esame per essere riconosciuta, basterebbe eliminare dalla propria dieta tutti gli alimenti contenenti latte e latticini e valutare o meno il miglioramento della sintomatologia gastro-intestinale.

I sintomi che mi riferisce sono comuni a tantissimi disturbi, e non basta un test delle intolleranze per individuarne la causa. Prima vanno effettuati una serie di accertamenti che solo il suo medico di fiducia o lo specialista possono prescriverle in seguito ad attenta anamnesi e visita medica.

Spero risolverà presto i suoi disturbi,
mi tenga aggiornata

Cordialmente

 

Leggi anche:

Dimagrire con test intolleranze alimentari, funziona? Nutrizionista risponde

Intolleranza alimentare

 

 

Per altri quesiti da porre ai nostri esperti visitate la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive.

Ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock