Dieta, Pasqua: “1 kg e mezzo in più a testa”

di Paola Commenta

 Un tempo i pasti più abbondanti delle festività pasquali erano in qualche modo compensati dal digiuno o comunque da venerdì di magra quaresimale, spiega all’Adnkronos Salute Michele Carruba, direttore del Centro di studio e ricerca sull’obesità dell’Università degli Studi di Milano.

Oggi invece capita che, appena terminate le feste di Natale e smaltiti i panettoni, troviamo già le uova di cioccolato nei supermercati. E così è sempre festa, tutto l’anno, ma non per la nostra linea e soprattutto non per la nostra salute che risente di abbuffate e di diete ipercaloriche protratte nel tempo. L’esperto stima che a Pasqua in media ci si appesantirà di un chilo e mezzo  in più a testa.

Colombe e torte pasquali ormai scartate e che sarebbe un peccato cestinare sostituiscono una sana colazione, uova di cioccolato sparse in ogni angolo di casa, resti di pranzi e cene luculliane che si aggiungono a nuove pietanze già di per sé ipercaloriche trasformando i pasti in maratone e lasciando pesanti e quasi nauseati dal troppo cibo.

Carruba mette in guardia da questi eccessi in special modo le persone obese ed in sovrappeso. A differenza di chi è nel proprio peso forma, infatti, questi soggetti troveranno ancora più difficile liberarsi dai chili in eccesso presi in pochi giorni. L’esperto dà qualche consiglio per non esagerare e limitare a Pasqua e Pasquetta gli eccessi, cercando comunque di contenersi anche in questa due giorni di festa che volge ormai al termine:

Il mio consiglio è quello di trasgredire sì, ma con saggezza: concedendosi dunque qualcosa di goloso, ma in piccole quantità. Sì a un pezzetto di cioccolata, ma no all’uovo intero. Via libera anche a un assaggio di colomba. Insomma, le tradizioni vanno rispettate, ma senza strafare.

Oltre, ovviamente, ai soliti buoni consigli sempre validi dopo le abbuffate delle feste ed in generale tutto l’anno, vale a dire camminare, bere tanta acqua, mantenersi leggeri a cena e recuperare, la settimana dopo Pasqua, con una dieta leggera e disintossicante, ricca di frutta e verdura e povera di grassi e di cibi elaborati.

Articoli correlati:

Pasqua, passarla in salute e benessere: ecco come

Tornare in forma dopo Pasqua con una dieta di tre giorni

Le diete per dimagrire dopo Pasqua

[Fonte: Affari italiani]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>