Pasqua, passarla in salute e benessere: ecco come

di Cinzia Iannaccio Commenta

Arriva la Pasqua. E con lei i soliti consigli salutistici che si abbinano ad ogni festa. Ovviamente il primo suggerimento riguarda l’alimentazione: anche in questo caso sembra essere d’obbligo il classico pranzo di famiglia, almeno per chi rimane a casa. La convivialità è un metodo importante per rilassare la mente e passare una giornata serena, a patto che questa si sviluppi con le giuste persone! Fate una scelta oculata….anche e soprattutto per il menù. Gli esperti ricordano che in questi pochi giorni di festa si riesce ad accumulare anche un chilogrammo di peso, il che non è così drammatico, visto che 100 grammi si possono perdere con facilità, ma il problema dipende dalla qualità dei prodotti che ingeriamo. Specie se soffriamo di patologie legate in qualche modo all’alimentazione, come l’ipercolesterolemia o il diabete.

La quantità dei cibi sarà dunque da tenere sotto controllo insieme ad altri fattori: se si vuole eccedere è meglio farlo con frutta e verdura, ovviamente scegliendo prodotti freschi e di stagione, magari ricchi di antiossidanti aiutano a stare bene. Occhio alle uova di cioccolata. Benché si stiano delineando benefici sempre più precisi del cacao, occorre ricordare che si tratta sempre di quantità moderate, 30 grammi al giorno al massimo, ovvero un quadratino. Un consiglio in più e concreto? Vale per ogni pasto: mangiare con calma e masticare bene significa evitare gonfiore di stomaco oltre che il malessere correlato ad indigestione! Una buona passeggiata all’aria aperta al posto della pennichella pomeridiana non può che fare bene: non solo aiuta a digerire e bruciare le calorie, ma fa bene anche all’umore, aiuta a combattere la depressione. Per chi invece ha optato per il detto: Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi, la Coldiretti ricorda la presenza sul territorio italiano di numerosi agriturismo che uniscono ad una vacanza all’insegna della natura e del relax anche cibi sani e tradizionali: dalla pastiera napoletana alle cuzzupe calabresi……

Non mancano anche luoghi incantevoli dove potersi sottoporre a trattamenti benessere completi: dal peeling corpo per preparare la pelle alla prossima estate a massaggi mirati per attivare la circolazione sanguigna e combattere la cellulite. C’è ancora pochissimo tempo per prenotare. Due giorni o una settimana, a casa o in un Resort all’estero l’importante è che si “stacchi la spina” dallo stress quotidiano. Buona Pasqua!

Articoli correlati:

Come scegliere le uova di cioccolato

Le cuzzupe, i dolci di Pasqua calabresi