Dimagrire dopo le feste: i consigli della Coldiretti

di Cinzia Iannaccio 1

 Oggi è ripresa per molti la solita routine. Ci giurerei che la frase più pronunciata, farcita di sentita sincerità è stata: “da oggi comincio la dieta”. Dimagrire è l’imperativo per ognuno di noi dopo le feste natalizie. Secondo l’esperienza comune ed alcuni calcoli presentati oggi dalla Coldiretti, abbiamo circa 2 chili in più da smaltire e se possibile anche velocemente, in più necessitiamo di disintossicarci da varie tossine accumulate. In media sono state assunte circa 15-20 mila chilo-calorie di troppo, in un mix tra cibi, bevande alcoliche e dolciumi vari, a discapito dell’assunzione di frutta e verdura. Per essere precisi, sottolinea la Coldiretti, gli italiani hanno mangiato 100 milioni di chili di panettoni e pandori, 20.000 tonnellate di pastasciutta, 5 milioni di chili tra cotechini, zamponi, salumi, frutta secca, formaggi, carne e 80 milioni di bottiglie di spumante…solo per la vigilia di Natale ed il pranzo successivo, oltre che per il cenone dell’ultimo dell’anno!

I chili in più sono il frutto di questo abuso, a cui si è abbinata un’obbligata sedentarietà: palestre chiuse, ore di sonno alterate, senso di pesantezza, ecc. Per aiutare i buoni intenzionati ad eliminare il peso accumulato, la Coldiretti con la collaborazione di esperti nutrizionisti ha stilato una lista dei prodotti alimentari consigliati per raggiungere l’obiettivo dimagrimento in salute!

“In questa stagione tra la frutta oltre le arance ed i kiwi ci sono le mele e le pere, da utilizzare per le loro proprietà terapeutiche. Tra le verdure di stagione sono particolarmente indicate la cicoria, il radicchio, gli spinaci, la zucca e le zucchine, insalata, finocchi e carote.

Il condimento deve essere a base di olio di oliva, ricco di un antiossidante che combatte l‘invecchiamento dell’organismo e favorisce l’eliminazione delle scorie metaboliche, il tocoferolo, abbinato al succo di limone che purifica l’organismo dalle tossine, fluidifica e pulisce il sangue: ottimo anche come astringente e cura l’iperacidità gastrica. Le arance ricche di vitamina C sono utili per il sistema immunitario e aiutano a fronteggiare l’influenza, favoriscono la circolazione, ossigenano i tessuti e combattono i radicali liberi.

Le mele per il loro modesto apporto calorico e per la prevalenza del potassio sul sodio sono capaci di svolgere un’azione antidiarroica e di regolare il colesterolo”.

Nella lista dei cibi favorevoli in questo periodo anche le pere che hanno un buon potere saziante e sono poco caloriche; gli spinaci e la cicoria sono invece ricche di acido folico e vitamina B; non vanno poi dimenticati i legumi, ricchi di ferro fibre, utili per ristabilire le funzionalità intestinali e ottimi per sviluppare l’energia necessaria a combattere il freddo. Una consolazione? I chili in più sono gli stessi dello scorso anno!

Articoli correlati:

Cenone e pranzo di Natale Light

Dieta tisanoreica per dimagrire, come e perché funziona

Dieta, quella online aiuta a dimagrire

[Fonte: Coldiretti]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>